Sparisce il cane e scatta il ricatto sessuale, la denuncia: «Il mio Amadeus annegato dai suoi rapitori»

Mercoledì 7 Aprile 2021 di Redazione Web
Il cane Amadeus
3

TRENTO -  Il bellissimo bovaro del Bernese era scomparso dalla casa dei suoi proprietari poco più di 15 giorni fa e subito erano partite le ricerche  anche con post  su Facebook chiedendo di chiamare in caso di avvistamenti del loro Amadeus. Ieri il triste epilogo con il ritrovamento del cane annegato a Rallo nella vasca delle acque nere. 

Il ricatto sessuale
 «Prima ho ricevuto una telefonata – spiega Morena, la proprietaria -  poi sono iniziati ad arrivare i messaggi. Dopo qualche scambio generico mi è stato detto che il cane lo avrei potuto riavere in cambio di foto sexy. Ho avvertito subito i Carabinieri che mi hanno consigliato di non rispondere più e che avrebbero agito».

 

Pubblicato da Morena Zadra su Martedì 6 aprile 2021

L'altra mattina - 6 aprile - il triste epilogo: “Il mio Amadeus è stato ucciso perchè lui aveva paura dell’acqua. In più non solo è inspiegabile come possa essere arrivato al depuratore di Rallo, ma anche come sia finito nella vasca dal momento che l’area è recintata e a detta degli operatori non è mai successo che un animale  finisse dentro la vasca, morendo annegato”.

Il cane sarebbe stato rapito da casa a scopo d’estorsione. Il post su Facebook aveva riscosso un  successo enorme con oltre 10 mila condivisioni e forse chi lo teneva nascosto a poi pensato di disfarsene.

 

Ultimo aggiornamento: 8 Aprile, 09:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA