Torna in edicola con il Gazzettino da sabato 4 dicembre il calendario 2022 di Barbanera

Martedì 30 Novembre 2021
Torna in edicola con il Gazzettino da sabato 4 dicembre il calendario 2022 di Barbanera

Da sabato 4 dicembre Il Gazzettino sarà abbinato al Calendario Barbanera 2022 a +€2,90 (più Il Gazzettino).

Sono 260 anni che la tradizione del Barbanera entra nella casa di milioni di famiglie italiane per dispensare stagione dopo stagione, mese dopo mese, pratici consigli sul buon vivere quotidiano. Per festeggiare un compleanno così speciale, il calendario lunario più celebre d'Italia il 4 dicembre sarà in edicola con Il Gazzettino, che vuole dedicare ai suoi lettori il tradizionale augurio per "un anno di felicità".

Pratico, piacevole e utile per le famiglie italiane che lo accolgono in casa, il Calendario lunario Barbanera vive nelle case degli italiani non soltanto come vero e proprio misuratore del tempo ma anche, considerata la sua longevità e il suo crescente successo, come specchio dei tempi. Continuano a piacere la filosofia che sta dietro il Barbanera,  lo stile e i contenuti  che si fanno  interpreti di un mondo che vuole riappropriarsi del piacere delle cose semplici e di un rapporto armonioso con la terra e il cielo, uno stile di vita sostenibile e consapevole, sempre in armonia con i cicli delle stagioni. Nel calendario lunario 2022 di Barbanera mese dopo mese sarà possibile trovare  - insieme alle previsioni meteo, all'oroscopo, ai saggi proverbi e a tutti i santi - tante curiosità e preziosi suggerimenti per la vita in casa, con buone pratiche, ricette di stagione e consigli per il buon vivere di ogni giorno; per l'orto, il giardino e il balcone, da curare seguendo le stagioni e le tecniche della tradizione; per il nostro benessere, perché la natura è fonte di ricette preziose per restare in forma. Il tutto sotto la guida attenta delle fasi lunari,  perché è la luna a guidarci e a scandire i tempi delle nostre attività: indicando i tempi giusti non soltanto per seminare, raccogliere e potare, ma anche per travasare e imbottigliare, fino a prendersi cura del nostro corpo e della nostra mente.

Edito per la prima volta a Foligno nel 1762, prima come lunario e poi come almanacco, il Barbanera è simbolo di un genere letterario che, viaggiando per fiere e mercati, ha contribuito a creare la cultura e l’identità di intere nazioni prima dell’avvento delle più moderne forme di comunicazione di massa, e dal 2015 è Memoria del mondo Unesco, cioè patrimonio documentario dell'umanità insieme all’alfabeto fenicio e al De Revolutionibus orbium coelestium di Copernico, alla Sinfonia n° 9 di Beethoven, ai film dei Fratelli Lumière, al Diario di Anna Frank, alle fiabe di Andersen e dei fratelli Grimm, al Diario di Vasco di Gama e a tante altre opere cui è riconosciuto un valore universale.

LA NOVITA’

Per festeggiare un compleanno così importante la Fondazione Barbanera 1762 ha aperto i cassetti dei suoi archivi storici e ha reso accessibile in rete, con un semplice click, la CollezioneBarbanera dal 1762 ad oggi (www.barbanera1762.com). Sono circa 800 le pubblicazioni online, tra cui il prestigioso fondo Barbanera Unesco, la collezione di almanacchi e lunari Barbanera riconosciuta “Memoria del Mondo” quale simbolo universale della cultura almanacchistica.

Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre, 11:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA