Bimba di 4 anni muore di malaria: indagine sulla causa

Martedì 5 Settembre 2017
La piccola Sofia con i genitori
65

TRENTO - Una bambina di quattro anni, Sofia Zago, ricoverata agli Ospedali Civili di Brescia, è morta ieri per malaria. La piccola è la figlia di una coppia italiana residente a Trento ed era arrivata in ospedale in condizioni disperate.

La causa dell'infezione potrebbe essere ricercata nella puntura di una zanzara, ma non è chiaro: potrebbe trattarsi di contagio da altri piccoli pazienti affetti da malaria. La piccol non era  mai stata all'estero.. E la zanzara che trasmette la malattia non risulta presente in Italia. La piccola  era stata portata al pronto soccorso pediatrico dell'ospedale di Trento sabato scorso (dopo un precedente ricovero circa 20 giorni fa): poi la febbre alta, con picchi fino a 40 gradi. E' quindi  stata trasferita a Brescia. Purtroppo non c'è stato niente da fare. «È la prima volta in 30 anni  che assisto ad un caso di malaria autoctona in Trentino - dichiara  Claudio Paternoster, primario di malattie infettive all'ospedale Santa Chiara di Trento - Con i servizi di veterinaria e igiene pubblica faremo subito un'indagine».

Negli ospedali di Trento e Brescia verrà fatta una disinfestazione. La piccola non sarebbe mai stata all'estero e le ultime vacanze erano state nel Veneziano, a Bibione. Ma poco dopo Ferragosto  era stata ricoverata in Pediatria al Santa Chiara, dove in quel momento erano ricoverati due minori che avevano contratto la malaria in Africa. E qui, però, si apre un giallo che ora un’indagine interna dell’ospedale cercherà di chiarire. 

IL MINISTERO - «Dalle prime indicazioni che abbiamo avuto pare che la bambina potrebbe aver contratto la malaria in ospedale, a Trento, il motivo per il quale sarebbe un caso molto grave. Abbiamo mandato immediatamente degli esperti sia per quanto riguarda la malattia sia per la trasmissione da parte delle zanzare» ha detto la ministra della Salute Beatrice Lorenzin «Dobbiamo accertare se c’è stato un contagio di sangue o se invece la malaria può essere stata contratta in altro modo».

Ultimo aggiornamento: 6 Settembre, 10:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci