Autonomia, frenata 5 stelle. Buffagni. «No priorità, qualcuno chiede la Luna»

Lunedì 11 Marzo 2019
Il sottosegretario agli Affari Regionali Stefano Buffagni (M5s)
43
L'autonomia chiesta dal Veneto e dalle altre regioni d'Italia? «Non è una priorità per il Paese» e se qualcuno «chiede la Luna» i tempi si allungano. Lo sostiene il sottosegretario agli Affari Regionali Stefano Buffagni (M5s) a margine di una presentazione di un'iniziativa di Assolombarda per l'Area Nord di Milano. «Le cose bisogna farle bene - spiega - l'autonomia è nel contratto di governo, ma non c'è scritto il come, che deve essere fatto nel rispetto dell'unità nazionale, dei servizi minimi essenziali da garantire a tutto il Paese» .

FICO: ANCORA TUTTO FERMO
«Non c'è nessun atto ancora. Mi sembra ancora tutto fermo, in trattativa con e fra i ministeri e le Regioni. Il Parlamento dovrà e sarà centrale, questo è una garanzia salda affinché questo avvenga». Così il presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico ha risposto ai giornalisti che all'Università degli Studi di Salerno, gli chiedevano un commento sulle parole del governatore campano Vincenzo De Luca in merito all'autonomia differenziata e alla posizione del Movimento 5 Stelle. 

CONTE A VERONA: INTERLOQUIRE CON IL PARLAMENTO
L'autonomia differenziata delle Regioni «è un impegno del governo, ed è un impegno che noi rispetteremo», ma «c'è da interloquire anche con il Parlamento». Lo ha precisato il premier Giuseppe Conte, a Valeggio sul Mincio (Verona). «Ovviamente - ha detto Conte ai giornalisti - è la prima volta che applichiamo l'articolo 116 terzo comma della Costituzione, comprenderete bene che si tratta di un passaggio significativo. Come ho già detto si tratta di competenze legislative di cui il Parlamento si deve spogliare a favore delle Regioni, quindi non c'è solo il Governo ma c'è anche il Parlamento, ed è questa la ragione per cui stiamo studiando le modalità migliori per coinvolgerlo. Ma per quanto riguarda il Governo, nessun arretramento rispetto all'impegno preso, nessuna volontà - ha concluso - di ritardare la realizzazione di questo processo».
Ultimo aggiornamento: 13:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci