Attaccato dalle vespe su un sentiero di montagna: grave l'ex calciatore e allenatore Mair

Domenica 9 Agosto 2020 di redazione online
GUNTHER MAIR
1
TRENTO - Attaccato da uno sciame di vespe mentre era in montagna a passeggiare, l'ex calciatore Gunther Mair è ora ricoverato in gravi condizioni all'ospedale Santa Chiara di Trento in seguito allo shock anafilattico causato dalle punture. L'ex portiere, originario di Merano, sessantenne, tra gli anni '80 e '90 giocò nel Trento, nel Rovereto e nell'Arco. Mair si trova ricoverato nel reparto di rianimazione, la prognosi resta riservata.

Il calciatore attualmente allena le giovanili dell'US Levico Terme: «Un leone mai domo. Eroe di mille battaglie che da quando ha smesso di giocare è entrato a far parte della famiglia gialloblù allenando i giovani portieri del nostro settore giovanile - ha scritto la società su Facebook - Purtroppo nella giornata di ieri Gunther è stato vittima di una puntura di vespa che ha causato un forte shock anafilattico. Gunther è al momento ricoverato all'ospedale Santa Chiara. Forza Gunther non mollare… siamo certi che vincerai anche questa battaglia».
Ultimo aggiornamento: 15:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA