Mattarella e il premier Conte ai funerali di Antonio, giornalista ucciso dal terrorista

Mattarella, Conte e una folla commossa ai funerali di Antonio Megalizzi
Già dalle 13 una piccola folla aveva  iniziato a radunarsi davanti all'entrata della cattedrale di Trento, in piazza Duomo, per rendere omaggio ad Antonio Megalizzi, il giornalista di 29 anni morto in seguito all'attentato di Strasburgo di martedì 11 dicembre. Amici, conoscenti, ma anche tanta gente comune, venuta a portare l'ultimo commosso saluto al giovane calabrese ormai trentino di adozione.
 
 


Davanti al portone della chiesa, sono state deposte corone di fiori con messaggi di vicinanza da parte della Presidenza del Consiglio, della presidenza del Senato, della Rappresentanza permanente d'Italia a Vienna.Corone di fiori per Antonio, sono state deposte anche dagli amici del liceo e dai nonni. Presenti il Capo dello Stato Mattarella, il presidente del consiglio, Giuseppe Conte,  il ministro per i rapporti con il Parlamento, Riccardo Fraccaro e il presidente del consiglio europeo, Antonio Tajani.

«Una violenza cieca e assurda ancora una volta ha decapitato una giovane vita, colpito al cuore per sempre una famiglia, tramortita una comunità». Così l' arcivescovo di Trento, monsignor Lauro Tisi, nel Duomo di Trento durante l'omelia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 20 Dicembre 2018, 15:02






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Mattarella e il premier Conte ai funerali di Antonio, giornalista ucciso dal terrorista
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-12-20 17:58:08
... solita retorica vuota di contenuti ( eppure ci sono ) .. in realtà si è trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato esattamente come le altre vittime di un personaggio che la ragione avrebbe voluto altrove.. nella calda ed accogliente africa. tra oasi e palmeti.. la sua esistenza si è infatti incrociata con la viltà di un continente che ha rinnegato le proprie radici destinandosi contento e progressista all'eutanasia neppure assistita..
2018-12-20 17:39:45
Stesso copione come per la Solesin originaria del Ghetto di Venezia.
2018-12-20 16:58:20
....codivido le osservazioni di macsimo...!
2018-12-20 15:53:14
Credo che, pur considerando la grande disgrazia, non si sia trattato di eroismo o di amore infinito per la Patria. Trovo fuori luogo la presenza ufficiale del Capo dello Stato alle esequie del povero sfortunato giovine.
2018-12-20 16:32:00
caro mio ... era uno di loro ... un europeista convinto ... la beffa è che è stato ucciso da uno di quelli che ha fatto entrare ....