Meteo, pre-allarme della Protezione civile: rischio di forti temporali e grandinate

Giovedì 2 Luglio 2020

Una saccatura con aria fredda in quota si avvicina da ovest al Veneto, determinando condizioni di instabilità più marcate nella giornata di venerdì. Oggi, dopo le precipitazioni della notte/primo mattino, sono previsti nel corso del pomeriggio e soprattutto dalla sera nuovi fenomeni irregolari: e anche locali temporali intensi. Venerdì 3 le precipitazioni saranno più frequenti e diffuse, con rovesci e temporali anche organizzati: saranno possibili fenomeni localmente intensi con forti rovesci, raffiche e grandinate e quantitativi di pioggia localmente consistenti. I fenomeni tenderanno ad esaurirsi nelle prime ore di sabato. 

LEGGI LE PREVISIONI CLICCANDO QUI

Visti i fenomeni meteorologici previsti il Centro funzionale decentrato della Protezione civile del Veneto ha dichiarato lo stato di pre-allarme oggi su tutto il territorio regionale e domani per le aree montane e pedemontane (bacino dell'Alto Piave, del Piave Pedemontano, dell'Alto Brenta, Bacchiglione e Alpone, Adige-Garda e Monti Lessini). Domani 3 luglio e sino alla mattina di sabato 4 negli altri bacini del Veneto (Basso Brenta e Bacchiglione, Basso Adige e Po Fissero-Tartaro e CanalBianco, Basso Piave Sile e bacino scolante in Laguna, Livenza Lemene e Tagliamento) permane lo stato di attenzione per criticità idraulica.

Situazione analoga in Friuli Venezia Giulia colpito nei giorni scorsi da fenomeni di forte intensità

Ultimo aggiornamento: 3 Luglio, 09:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA