Domenica 12 Agosto 2018, 09:33

Acqua bollente in Adriatico: oltre i 30°. E arrivano alghe tossiche, barracuda e la temibile cubomedusa

PER APPROFONDIRE: acqua calda, adriatico, mare, specie aliene
Un barracuda

di Claudia Guasco

La spiaggia è quella di Senigallia, ma per chi si tuffa è come essere in Polinesia. Acqua calda, caldissima nell'Adriatico: complice il clima torrido delle ultime settimane, rileva il Cnr-Ismar, la temperatura del mare ha raggiunto e superato i trenta gradi, toccando i 31-32 a nord di Ancona contro i 30,17 dell'anno scorso. E non si tratta di un picco isolato, segnalano gli esperti, perché è così in tutto il bacino: il Mar Ligure ribolle, con 29 gradi attorno a Capo Mele, mentre negli ultimi tre decenni lo Ionio ha assorbito il doppio del calore rispetto alla media globale. Il Mediterraneo è diventato tropicale, con pesci letali arrivati dai Caraibi, specie aggressive come i barracuda, alghe tossiche e meduse assassine.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Acqua bollente in Adriatico: oltre i 30°. E arrivano alghe tossiche, barracuda e la temibile cubomedusa
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-08-13 19:21:54
... visto che era nostrum.. dovevamo evitare che succedesse.. la natura ci minaccia. si e a questo punto fa pure bene..