Venice Investment Group, tribunale blindato per il processo a Gaiatto. Il trader parla in aula: la sua versione

Venice Investment Group, tribunale blindato per il processo a Gaiatto
PORDENONE - Tribunale di Pordenone blindato per il processo sulla mega truffa della Venice Investment Group. Per la prima volta Fabio Gaiatto è in aula. È arrivato alle 9.15 con un blindato della polizia penitenziaria di Tolmezzo, il carcere dove si trova in misura cautelare. Per evitare giornalisti e fotografi ha potuto accedere al palazzo di giustizia direttamente dal cortile interno.

Il processo, che si celebra con rito abbreviato, oggi prevede le conclusioni delle parti civili. Dopodiché comincerà la discussione dell'avvocato Guido Galletti, difensore di Gaiatto. Il trader di Portogruaro, accusato di aver raggirato risparmiatori raccogliendo abusivamente 70 milioni di euro, sta rilasciando spontanee dichiarazioni dalle 10.30, è un fiume in piena e sta ricostruendo tutta la vicenda punto per punto, ha parlato per una trentina di minuti. Secondo quanto si apprende Gaiatto avrebbe incolpato della truffa i collaboratori croati, nessun riferimento, invece agli investitori vittime del raggiro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 19 Giugno 2019, 10:47






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Venice Investment Group, tribunale blindato per il processo a Gaiatto. Il trader parla in aula: la sua versione
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-06-20 09:30:26
Le "dichiarazioni spontanee" non hanno nessuna validità processuale. Se le cose sono andate come dice Gaiatto, poteva accettare di essere interrogato dal PM Raffaele Tito.
2019-06-19 13:53:34
Gaiatto da la colpa ai collaboratori croati e i collaboratori italiani?