Domenica 10 Marzo 2019, 15:58

Caso Gaiatto, Najima patteggia 4 anni e paga 4 milioni: tutto allo Stato

Najima Romani
PORDENONE - Mega truffa della Venice Investment Group: per i 67 milioni spariti investendo nel forex la 32enne lignanese Najima Romani patteggia per associazione a delinquere, truffa aggravata, autoriciclaggio e abusivismo finanziario. La compagna di Fabio Gaiatto incassa 4 anni 2 mesi e 10mila euro di multa tra le feroci polemiche dei risparmiatori che, nel tentativo di indurre la Procura a rompere l'accordo raggiunto con l'avvocato Elisa Trevisan, avevano fatto una petizione con 140 firme. «Lei - scrivevano riferendosi all'assegno di 5mila euro messo a disposizione delle vittime assieme a un orologio Cartier - 5mila euro li spendeva in un giorno». Il gup Monica Biasutti ieri ha ritenuto la pena congrua e ha disposto, come sanzione per il reato di autoriciclaggio, la confisca di tutti i beni intestati a Studio Holding doo, società croata amministrata dalla Romani e fallita a ottobre 2018. Si tratta di immobili per un valore di 4 milioni di euro.  Incamererà tutto lo Stato, compresi gli affitti degli appartamenti.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Caso Gaiatto, Najima patteggia 4 anni e paga 4 milioni: tutto allo Stato
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2019-03-11 10:49:29
Cinquemila € e un Cartier. Un pensiero gentile.
2019-03-11 10:42:48
Il Cartier...miserabile ostentatrice di falsa ricchezza e benessere.Quando avrai finito di vedere il sole a scacchi,evita di tornare a Portogruaro.
2019-03-10 17:17:58
Io spero che i 4 anni e rotti che ha patteggiato se li faccia tutti !!!
2019-03-10 20:54:05
Mah... io in carcere non la manderei affatto, se non per dormire la sera. Piuttosto, vista la classe sociale ostentata dalla giovane truffatrice, propenderei per una pena rieducativa laddove la classe si dimostra mettendosi a disposizione delle persone più fragili e bisognose. Chissà che Najima dopo questa vicenda non decida di seguire l'esempio di donne come Ida Ferruzzi e diventare suora laica.