Contro un furgone: muore imprenditore di 38 anni, quattro feriti

Contro un furgone: imprenditore
muore a 38 anni, quattro feriti

di Paola Treppo

ZOPPOLA (Pordenone) - Incidente mortale questa mattina presto a Zoppola sulla Cimpello Sequals sulla regionale 177 poco prima delle 7. Per cause in corso di accertamento da parte della polizia stradale, intervenuta sul posto per rilievi e viabilità, una automobile e un furgone si sono scontrati frontalmente.

L'autista della vettura, un uomo di 38 anni, Gliano Canderan, imprenditore, nato a Spilimbergo e residente a Maniago.italiano, è rimasto incastrato tra le lamiere ed è morto sul colpo. Sul furgono, oltre al conducente del mezzo, c'erano tre passeggeri. Ad avere la peggio è stato il primo che è rimasto ferito gravemente e portato in codice giallo all'ospedale di Pordenone. 
 
 


Gli altri tre occupanti del furgone sono stati portati anche loro al pronto soccorso del nosocomio pordenonese ma con ferite lievi, in codice verde. Sulla sr177, oltre al personale sanitario inviato sul posto dalla centrale operativa del Sores di Palmanova, anche i vigili del fuoco per la messa in sicurezza dei mezzi incidentati e per la bonifica della carreggiata. La strada è rimasta chiusa per consentire le operazioni di soccorso e il traffico ha subito notevoli rallentamenti. Auto e furgone sono stati posti sotto sequestro. È successo oggi, mercoledì 10 gennaio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 10 Gennaio 2018, 09:38






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Contro un furgone: muore imprenditore di 38 anni, quattro feriti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 26 commenti presenti
2018-01-11 08:17:16
Manca anche qui la doppia corsia .
2018-01-10 23:46:53
Prego di portare un po di rispetto a Gliano e alla sua famiglia che hanno avuto una disgrazia immane! Ho lavorato presso la sua azienda per 1 anno, e oggi che me lo hanno detto, tra l'altro ero proprio a lavoro, sono rimasto di sasso. Mi dispiace tantissimo, un abbraccio alla famiglia, sentite condoglianze!
2018-01-10 21:03:48
L'articolo non è né completo né totalmente corretto,la prima foto dell'articolo fa vedere un danno grave al veicolo che è stato causato da un secondo incidente al quale ho assistito. Pertanto ritengo che il titolo sembri far ricadere la colpa del decesso all'uomo che appunto ha perso la vita.
2018-01-11 12:50:00
se scrivevi com'era andata era meglio visto che lo sai.
2018-01-10 20:26:34
Coppertone ha ragione! L’unico modo per essere prudenti è rispettare il codice della strada, e soprattutto i limiti di velocità ed i divieti di sorpasso