Tradita dal marito comincia a tormentarlo e a picchiarlo: a processo per stalking

Giovedì 17 Settembre 2020
foto di repertorio
PORDENONE - Quando ha scoperto che la tradiva con un’altra donna, ha cominciato a tormentarlo. Dopo un anno di vessazioni, lui l’ha denunciata dando il via al procedimento penale che ieri per una 57enne sudamericana che vive in provincia di Pordenone è sfociato in un rinvio a giudizio per stalking. Il processo, come ha stabilito il gup Giorgio Cozzarini, comincerà il prossimo 26 gennaio. A difendere l’imputata ci sarà l’avvocato Luca Donadon.

Al processo ci sarà anche la parte civile. Si è costituita con l’avvocato Lorenza Giorgia Petracco, che al sostituto procuratore Federico Facchin chiederà di aggravare il capo di imputazione, perchè nel frattempo il marito-vittima è stato anche picchiato. In seguito alla violenza fisica, ha dovuto andare in pronto soccorso, dove i medici lo hanno dimesso con una prognosi di 21 giorni. L’uomo ha atteso un anno di prima di fare denuncia.

Dopo aver comunicato alla moglie che aveva intenzione di divorziare, ha sopportato messaggi telefonici dai toni molesti, anche vocali, e in alcune occasioni anche minacce di morte rivolte a lui ed estese alla sua nuova compagna. La Procura ha individuato il reato di atti persecutori, di cui solitamente sono vittime le donne, perchè il comportamento della 57enne ha costretto il marito a cambiare abitudini di vita per evitare ogni contatto o incontro con l’imputata.
Ultimo aggiornamento: 11:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA