Mercoledì 17 Luglio 2019, 20:02

Tetano, un taglietto nell'orto di casa:
è in ospedale tra la vita e la morte

PER APPROFONDIRE: donna, orto, pordenone, tetano
Caso di tetano: una donna rischia di morire

di Alberto Comisso

PORDENONE - Il tetano torna a fare paura. Un’anziana, residente in un comune della fascia montana, si trova ricoverata in gravissime condizioni all’ospedale di Pordenone dopo che si era ferita ad un gamba mentre stava lavorando l’orto di casa. Quello che inizialmente poteva apparire ad un banale taglio, che la donna aveva provveduto a medicare in autonomia, ben presto si è rivelato essere qualcosa di molto più grave: l’anziana, infatti, sta lottando tra la vita e la morte.  Una volta arrivata in ospedale dopo una settimana circa dal taglio, presentando i classici sintomi della malattia (contrazioni muscolari diffuse in tutto il corpo), i medici hanno potuto appurare che, infatti, aveva contratto il tetano.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tetano, un taglietto nell'orto di casa:
è in ospedale tra la vita e la morte
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 20 commenti presenti
2019-07-18 20:27:26
il sistema immunitario di una persona sana sa fare il suo mestiere. i vaccini sono solo interferenze.
2019-07-18 20:55:30
Come gli antibiotici. Perche' prenderli ? O vince il sistema immunitario o si muore. Bello, eh ?
2019-07-18 18:21:58
Tempo fa un Medico mi ha detto che il tetano è molto, molto doloroso e che può portare anche alla morte. Mi ha suggerito di farmi vaccinare. Io ho seguito il suo consiglio e per 10 anni posso stare tranquillo.
2019-07-18 11:26:10
Come dico da tanto tempo: tutti ad accusare i genitori che scelgono di non vaccinare.... Salvo poi non vaccinarsi essi stessi. Genitori che accusano altri genitori di non vaccinare i loro figli, ma poi si prendono essi stessi una varicella, un morbillo, una influenza. Medici che ti dicono che i vaccini sono utilissimi e super sicuri, tranne poi il fatto che si vaccinano al 15% e prendono il morbillo in corsia di ospedale (è recente la notizia su Repubblica dei 10 medici dell'ospedale s.Anna a Torino non vaccinati che sono stati allontanati dai reparti a rischio)... Ma l'unico problema sono i genitori che coscientemente e per motivi di diffidenza verso il possibile rischio della vaccinazione hanno scelto di non volerla ricevere. Tutti questi altri invece perché non si vaccinano se lo considerano utile e sicuro? Perché preferiscono passare il loro tempo al bar sport? Male! Allora la motivazione dei cosiddetti no-vax è molto più etica. Oppure tutti dicono di credere nei vaccini, ma in fondo in fondo tutti li temono? Se fosse così allora come molti adulti hanno il diritto di non fare i richiami vari e le vaccinazioni non fatte da bambino (medici compresi) anche ai genitori scettici deve essere garantita la libertà di vaccinare o meno!
2019-07-18 13:11:18
costei non era no vax. semplicemente se ne era dimenticata. sono due cose ben diverse e l'etica centra come le banane al polo nord.