Disattenti e passivi durante la messa: test sulla fede ai parrocchiani

Venerdì 2 Febbraio 2018 di Michelangelo Scarabellotto
22
SACILE - Sarà un questionario predisposto dal Gruppo di lavoro attivato dal Consiglio pastorale, e distribuito ai fedeli durante le messe in Duomo, a fornire indicazioni su cosa rappresenta la messa per loro, quale il momento particolare della stessa, se si sentono coinvolti ma anche se la vivono come un momento personale o di comunità, se vi assistono passivamente o se vi partecipano e infine se cambierebbero qualche cosa dell'attuale celebrazione. Perché questa particolare attenzione alla Messa domenicale? «Anche la nostra parrocchia - sottolinea il parroco don Graziano De Nardo - ha recepito l'indicazione del vescovo Corrado Pizziolo a rivolgere l' attenzione alla messa domenicale. Ci stiamo confrontando sia all'interno del consiglio pastorale sia con i rappresentanti delle cinque parrocchie della nostra unità pastorale per fare una verifica su come vengono celebrate le liturgie domenicali e per mettere a fuoco delle possibilità di rinnovamento». Perché si è pensato al tema della messa? «Nella sua lettera pastorale il vescovo dice che la celebrazione eucaristica di domenica incrocia e coagula varie istanze che la diocesi sente come appelli urgenti. Questa priorità corrisponde a una verità profonda: la messa domenicale è il culmine e la sorgente della vita cristiana...
 
  Ultimo aggiornamento: 3 Febbraio, 13:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA