Domenica 23 Settembre 2018, 13:05

Mancano tecnici, in 300 dal Sud: ingegneri e periti informatici

PER APPROFONDIRE: pordenone, sud, tecnici
Mancano tecnici, in 300 dal Sud  Sono ingegneri e periti informatici

di Marco Agrusti

PORDENONE - Non è Torino, non sono gli anni 60, non è la Fiat che inaugurava il boom con la 500 al cui assemblaggio lavoravano calabresi, siciliani, pugliesi, napoletani. È un'altra epoca, ma il paragone non è una bestemmia. Anche oggi, seppur con mezzi, tempi e modi diversi, c'è una mini-ondata di migranti interni, che nulla hanno a che fare con le rotte dei disperati: viaggiano infatti con un titolo di studio in mano, una valigia piena di voglia di lavorare e una meta: Pordenone. Sono trecento in due anni: campani, baresi, foggiani, tanti sardi. Sono laureati in ingegneria o periti elettronici e informatici. E le aziende li cercano come l'oro nel vecchio West. Il problema qual è? Che di pordenonesi in grado di coprire i posti messi a disposizione delle aziende non ce ne sono abbastanza. 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Mancano tecnici, in 300 dal Sud: ingegneri e periti informatici
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2018-09-23 20:47:58
Al sud le lauree le regalano, come a vallona.........che rimangano sulle loro terre a lavorare
2018-09-23 20:02:17
Non mi pare ci sia tutta questa richiesta di ingegneri qui in Veneto-Friuli .Ma poi a fare cosa e con che stipendio ?
2018-09-23 16:36:02
Pensionato bisogna che lei vada a scuola altro che chiudere le frontiere Pordenone e in Friuli 😂😂😂
2018-09-24 00:22:58
... a quanto pare non lo sapevi, ma si tratta di un simulatore...
2018-09-23 14:59:09
Ma se al nord non ci si laurea poi non ci si può arrabbiare se per posti qualificati si va a cercare in altre regioni. Qui in Veneto l'educazione e la cultura sono molto spesso state relegate in un angolo, l'importante sono i "schei". Purtroppo con la grettezza non si costruisce niente