Boom dei surgelati a domicilio di Bofrost, fatturato + 36,2% in due anni e 322 nuove assunzioni

Giovedì 23 Settembre 2021
Un piatto Bofrost, leader della consegna di surgelati a domicilio

SAN VITO AL TAGLIAMENTO - Nel primo semestre dell'esercizio in corso (marzo-agosto 2021) Bofrost, leader nazionale nella vendita diretta a domicilio di specialità alimentari surgelate, con oltre 2.400 addetti in tutta Italia, ha realizzato un fatturato di 156,4 milioni di euro, sinonimo di una crescita del 36,2% in due anni. Ne dà notizia l'azienda in una nota. «Il confronto più significativo è ovviamente quello con il 2019 - spiega l'amministratore delegato di Bofrost Italia Gianluca Tesolin - perché il 2020 è stato un anno fuori dall'ordinario, in cui milioni di italiani hanno acquistato per la prima volta alimentari a domicilio e le persone di Bofrost hanno fatto un lavoro incredibile nel servire i consumatori in tutto il Paese. Con il graduale ritorno alla normalità ci saremmo aspettati una flessione, invece abbiamo realizzato un risultato in linea con quello del 2020».

Sempre facendo un confronto con i dati pre-pandemia, nel primo semestre 2021 Bofrost ha aumentato il fatturato in tutti i canali: tradizionale, telemarketing e internet, quest'ultimo protagonista di una crescita record (+281,2% rispetto al 2019). Tra la sede di San Vito al Tagliamento (Pordenone) e le 56 filiali in tutta Italia lavorano 2.400 persone e, «proprio per supportare la forte crescita su tutto il territorio nazionale», l'azienda ha effettuato, tra marzo e agosto, 322 nuovi inserimenti.

Ultimo aggiornamento: 24 Settembre, 09:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA