Studente autistico preso a calci e pugni: fermati gli aggressori, sono due minorenni

Sabato 9 Ottobre 2021
Bulli in azione (foto di repertorio)
8

PORDENONE - Hanno picchiato con calci e pugni, colpendolo anche quando era a terra, un ragazzo autistico che, in bicicletta, aveva casualmente urtato una ragazza, poi sono scomparsi. La polizia della Questura di Pordenone, città dove è accaduto il fatto, li ha individuati e stamani, 9 ottobre, li ha portati negli uffici insieme con i rispettivi genitori. Si tratta, infatti, di due minorenni, di 15 e 17 anni. La violenza è accaduta due giorni fa lungo la pista ciclabile, dove la giovane si trovava insieme con un coetaneo.

LA VITTIMA

Il ragazzo autistico, di 18 anni, dopo averla urtata, senza causarle particolari danni, si è spaventato. L'adolescente che era con la giovane ha preso le difese di quest'ultima, insieme con un altro compagno che si trovava nei pressi e, non comprendendo la condizione psicologica dell'investitore, anzi, fraintendendo la sua reazione, lo hanno aggredito con calci e pugni. Quest'ultimo era stato dunque portato in Pronto soccorso dove gli avevano diagnosticato varie contusioni; più serie, invece, sembrerebbero le ripercussioni psichiche. I due minorenni, italiani, sono indagati in stato di libertà per il reato di lesioni gravissime in concorso. 

Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre, 09:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA