Aggredita in cimitero a 88 anni
Costola fratturata per 50 euro

Martedì 21 Aprile 2015 di Cristina Antonutti
Un'auto dei carabinieri
1

SAN GIORGIO DELLA RICHINVELDA - Aggredita alle spalle, a scopo di rapina, mentre usciva dal cimitero. La vittima dell’odioso episodio ha 88 anni ed è stramazzata a terra fratturandosi una costola e procurandosi diverse lacerazioni. Inutile la caccia all’uomo avviata dai carabinieri del Radiomobile. Purtroppo le forze dell’ordine sono state avvertite troppo tardi e non è stato possibile intervenire tempestivamente a San Giorgio della Richinvelda (Pordenone).

Alle indagini, che stanno impegnando la stazione dell’Arma di Spilimbergo, potrebbero forse contribuire gli stessi sangiorgini. Qualcuno nella mattina di lunedì 20 aprile potrebbe aver visto qualche persona sospetta, magari qualcuno che si allontanava dal cimitero correndo, poco prima di mezzogiorno. In questo caso la sua testimonianza potrebbe essere di grande valore.

I carabinieri stanno procedendo per l’ipotesi di rapina impropria. L’anziana non è stata in grado di fornire particolari sull’aggressore. Verso le 11.35 stava uscendo dal cimitero, diretta verso casa, quando qualcuno l’ha aggredita alle spalle per portarle via la borsetta, dove aveva il portafoglio con 50 euro. La donna è finita a terra ferendosi. In quel momento nei paraggi non c’era nessuno, si è alzata da sola e piano piano è tornata a casa.

Quando i parenti l’hanno vista dolorante, l’hanno portato al pronto soccorso di Spilimbergo, dove le è stata riscontrata la frattura della costola: ha una prognosi superiore ai 30 giorni. Sono stati i medici ad allertare il 112. L’anziana è sotto choc e non è stata in grado di indicare l’esatta dinamica dell’aggressione.

Ultimo aggiornamento: 13:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA