Ragazzo di 28 anni rischia di annegare nella forra per salvare il suo cane

Lunedì 13 Luglio 2020
Il salvataggio

VITO D'ASIO - I Vigili del Fuoco di Spilimbergo, supportati dal personale Speleo Alpino Fluviale di Maniago e Pordenone, sono intervenuti alle 14.30 di oggi, lunedì 13 luglio, per una richiesta di soccorso in località Curnila, sul torrente Arzino a Vito d'Asio.

Un ragazzo triestino del '92, nel tentativo di trarre in salvo il suo cane, un meticcio di taglia media trasportato a valle dalla corrente, rimaneva intrappolato nella forra che in quel punto si chiude aumentando considerevolmente la forza della corrente.  L' allarme veniva lanciato al NUE 112 dai numerosi bagnanti presenti.
 

 

I Vigili del Fuoco, una volta arrivati sul posto, hanno allestito un sistema di corde vincolate a monte del costone roccioso e calato un soccorritore acquatico dotato di idonei dispositivi di protezione individuale, che è riuscito a raggiungere la persona e il cane, imbragandoli e mettendoli in sicurezza.

A questo punto è stato dato il via libera al recupero del ragazzo da parte dell'elisocorso del Fvg, già presente sul posto, che ha verricellato il tecnico di elisoccorso e recuperato il giovane, affidato alle cure dei sanitari a causa dell'ipotermia dovuta alla lunga permanenza in acqua.
 
I Vigili del Fuoco, quindi, procedevano con manovre di corda al recupero del collega soccorritore acquatico e del cane, allestendo un paranco sul sistema di corde precedentemente preparato. 
Sul posto un'ambulanza proveniente da Spilimbergo e volontari del CNSAS.

Ultimo aggiornamento: 19:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA