Giovedì 14 Giugno 2018, 20:15

Istanza dei familiari in due procure: «Riaprite il caso della nostra Rossella»

Istanza dei familiari in due procure: «Riaprite il caso della nostra Rossella»
PIEVE DI CADORE - «Faremo istanza di riapertura del caso a Belluno e a Perugia». È iniziata la battaglia dei famigliari di Rossella Corazzin, la 17enne scomparsa nei boschi di Tai il 21 agosto del 1975, per conoscere la verità. A parlare è l’avvocato Antonio Maria La Scala, dell’associazione Penelope che assiste le cugine della ragazza scomparsa: «Se prendiamo per buona la versione di Izzo sarà competente Perugia, se non la prendiamo per buona, sarà Belluno. Ma l’importante...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Istanza dei familiari in due procure: «Riaprite il caso della nostra Rossella»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-06-15 09:08:55
Io non le avrei mai chiuse...