Truffa auto di lusso, in due officine toglievano i chilometri, e per il ritiro i finti saloni

Venerdì 22 Marzo 2019
1

Si trovavano nel Nord Est, tra Friuli e Veneto, aPordenone, Codroipo,Padova e Gruaro, i salonidove le auto, compravendute on-line susiti specializzati, venivano consegnate agli ignari acquirentiprovenienti da tutta Italia. I saloni, presi in locazione,apparivano come classici concessionari d'auto. Al cui internosarebbero state poste anche auto di gran lusso di forte richiamo,come la Rolls Royce da cui sono partite leindagini. I locali cambiavano via via nel corso del tempo,così come le società schermo che avevano formalmentesedi a Roma e a Palermo.

ILBLITZ Autodi lusso online, è maxi truffa in Friuli, ma blitz in 18regioni

Ogni anno cambiavano società e sede haspiegato il Comandante provinciale della Guardia di Finanza diPordenone, colonnello Stefano Commentucci -. Avevano giàacquistato un'altra società e stavano pensando dovemettere il punto vendita, che potremmo definirlo come punto diconsegna. Le auto, acquistate principalmente in Germania, venivanoinvece schilometrate, alcune anche 4 volte in meno rispettoalla reale percorrenza, attraverso l'impiego diappositi software, ora sequestrati, in dueautofficine a Padova e in provincia diTreviso. Oltre al grave danno sociale perl'ammanco dell'Iva, si creava un danno economico ancheall'utente finale che

Ultimo aggiornamento: 23 Marzo, 11:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA