Prodotti tipici del Friuli, riapre la latteria di Fiaschetti

Sabato 27 Novembre 2021 di Francesco Scarabellotto
Prodotti tipici del Friuli, riapre la latteria di Fiaschetti

CANEVA (PORDENONE) - Aprirà i battenti la prossima settimana la nuova latteria di Fiaschetti. Dopo alcuni anni di chiusura legata a motivi contingenti il settore caseario, vista la mancanza di produttori locali, la struttura casearia che era andata all'asta lo scorso anno, è stata rilevata dalla famiglia Piccinato, che gestisce attualmente la nota casera del Titti. La famiglia ha deciso di ristrutturare la latteria con l'obiettivo di rilanciarla e farla diventare un punto d'attrazione per la vendita di prodotti tipici locali, derivati dal latte, sia per la comunità canevese che per i molti affezionati clienti che, fin quando è rimasta attiva, arrivavano anche da molti comuni limitrofi.


I LIMITI DEL COVID

«Purtroppo apriamo proprio quando partono le nuove restrizioni per il Covid 19 - spiega Tiziana, una dei figli dell'indimenticato Titti -. Infatti da lunedì la nostra regione sarà di colore giallo e perciò dobbiamo rinunciare alla classica inaugurazione per evitare assembramenti. Faremo quindi martedì 30 novembre, alle 17, il taglio del nastro, alla presenza dell'amministrazione comunale, dei rappresentanti di Coldiretti e Montagnaleader che hanno collaborato al progetto della ditta Tonon che ha eseguito i lavori e del parroco Alberto Botteon per la benedizione».

L'APERTURA

Mercoledì 1 dicembre la latteria sarà aperta al pubblico per la vendita dei prodotti caseari e tipici locali di loro produzione e «naturalmente anche il punto ristoro che è la novità di questa latteria. Per chi verrà a trovarci avremo un segno di benvenuto. La nostra azienda agricola oggi gestisce la malga Coda di Bosco, situata in località Gaiardin - prosegue Tiziana - e lo scorso hanno abbiamo acquistato la latteria di Fiaschetti con l'obiettivo di ristrutturarla e rilanciarla. In famiglia abbiamo voluto lanciare questa sfida assieme ai miei fratelli, Giampaolo, Pierantonio e Rita, coinvolgendo i cinque nipoti in questo progetto, che crediamo possa rilanciare anche la produzione casearia locale. Davide, Andrea, Nicola, Isacco e Giovanni ci aiuteranno a seguire questa nuova attività che ha come obiettivo quello di riavviare il punto vendita della latteria vera e propria. Ma anche una zona dove fare una piccola e veloce degustazione dei prodotti tipici. Dare vita quindi ad un progetto nuovo, al passo con i tempi e vicino alle richieste della gente. Questa è una formula che in questi ultimi anni ha preso sempre più piede e crediamo che anche a Fiaschetti possa dare buoni risultati, aggiunge Tiziana, venderemo i prodotti della nostra azienda agricola, quindi dal latte allo yogurt, dalla ricotta al burro per finire con i formaggi. Ma avremo anche altri prodotti tipici della zona in vendita, che naturalmente potranno essere anche consumati in questo nuovo spazio degustazione».


LE COLLABORAZIONI

I titolari, con alcuni produttori locali del settore, stanno cercando di avviare delle collaborazioni. «Ma non è facile - sottolineano -, perché troviamo delle forti resistenze e perplessità sul nostro progetto. Dobbiamo anche dire che nella nostra zona di produzioni locali a livello caseario e di allevatori ne sono rimasti ben pochi. Quindi puntiamo anche a sinergie con aziende più lontane, ma sempre con prodotti di qualità». Si chiude così un percorso cominciato più di un anno e mezzo fa: «Stiamo ultimando i lavori per sistemare i locali nel loro complesso, con lo spirito che da sempre ci contraddistingue: quello della qualità e della ricerca del prodotto, che in tutti questi anni ci ha dato la possibilità di farci conoscere e crescere».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Quirinale, l'età dei presidenti della Repubblica eletti

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci