Martedì 28 Maggio 2019, 12:41

La villetta della famiglia sinti: cavi sotterrati e il trucco per prendere l'energia gratis

PER APPROFONDIRE: allaccio abusivo, enel, pordenone, sinti, villa
La villetta della famiglia sinti: cavi sotterrati e il trucco per prendere l'energia gratis
PORDENONE - Il sospetto che la villetta di una famiglia sinti, in via Matteotti a Villotta di Chions, fosse allacciata abusivamente alla rete E-Distribuzione, aveva spinto i carabinieri della stazione di Azzano Decimo a chiedere all'Enel se poteva mettere a disposizione i suoi operai per fare un sopralluogo. Era l'agosto del 2017. La lettura del contatore dell'abitazione riportava un dato anomalo, incompatibile con i consumi di una famiglia composta da sei persone. Scavando in prossimità dell'allacciamento, erano stati ritrovati due cavi: quello ufficiale era collegato al contatore, quello abusivo riceveva energia elettrica direttamente dalla rete di distribuzione dell'Enel, ma era collegato all'abitazione attraverso un quadro elettrico che non permetteva di rilevare i consumi e quantificare i costi.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La villetta della famiglia sinti: cavi sotterrati e il trucco per prendere l'energia gratis
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 31 commenti presenti
2019-05-30 10:30:16
Forse il sospetto è partito dalle varie proposte di cambiare fornitore di energia elettrica per pagare meno che loro avevano sempre rifiutato...
2019-05-29 19:34:30
ma perché, da certa una parte del parlamento queste sono considerate quisquilie, cose senza importanza ... anzi vengono deliberatamente negate e ignorate. Sono solo i soliti bèceri leghisti a darne importanza ...
2019-05-29 15:01:49
Per problemi di energia e allacciamenti abusivi, rivolgetevi a: Impianti elettrici Francesco. Città del Vaticano. Servizi diurni e notturni con manomissione sigilli.
2019-05-29 11:34:48
Avranno appreso la lezione dal Cardinale!
2019-05-30 13:56:36
...o viceversa, ahahah.