Arrestati 2 romeni, padre e figlio: rapine "con minaccia" ai supermarket

Arrestati 2 romeni, padre e figlio: rapine "con minaccia" ai supermarket
PORDENONE - Due romeni, padre e figlio, venerdì 2 novembre sono stati rintracciati e condotti dalla Squadra mobile di Pordenone agli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico allacciato, per rapina impropria.

Il provvedimento è stato ordinato dal giudice nei confronti di R.G.D. 49enne, cittadino romeno e R.M.A. 18enne, residenti a Pordenone, entrambi con precedenti di polizia in materia di stupefacenti e contro il patrimonio. In particolare, la coppia si era specializzata in reati predatori commessi in danno di supermercati cittadini all’interno dei quali, fingendosi normali clienti, occultavano all’interno di zainetti e borse, prevalentemente bottiglie di super alcolici, oltre che derrate alimentari, guadagnando quindi l’uscita tentando di eludere le barriere anti-taccheggio: quando suonava l'allarme i due, superate le barriere, se la cavava minacciando il personale addetto alla cassa o alla vigilanza.

Tra padre e figlio vi era una divisione dei compiti: il 18enne materialmente si impossessava dei prodotti e guadagnava l’uscita con le minacce, ed una volta all’esterno saliva a bordo dell’autovettura Peugeot 308 di colore bianco condotta dal padre con la quale i due si dileguavano.

Gli eventi delittuosi sono tre: il primo mercoledì 18 luglio alle ore 12.15 ai danni del supermercato Maxi Family in via Gemelli (asportata svariata merce che veniva occultata all’interno di uno zainetto); il secondo quello perpetrato sabato 8 settembre verso le ore 19.30 ai danni del supermercato Interspar in viale Benedetto Marcello (sottratti dagli scaffali numerose bottiglie di bevande alcoliche che venivano occultate all’interno di uno zainetto); il terzo, commesso lunedì 15 ottobre alle ore 20.10 circa in danno del supermercato Lidl di via Ungaresca (asportate 7 bottiglie di bevande alcoliche e svariati prodotti non alimentari).


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 3 Novembre 2018, 13:25






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Arrestati 2 romeni, padre e figlio: rapine "con minaccia" ai supermarket
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-11-03 17:58:58
Tutti gli italiani si pongono la medesima domanda: ma se questi due malviventi hanno precedenti in materia di stupefacenti e reati contro il patrimonio perche' non vengono espulsi coattivamente?
2018-11-03 22:07:02
Io li vedrei meglio dietro le sbarre. Abbiamo già avuto esperienze di gente espulsa dalla porta e rientrata dalla finestra. E poi come potresti espellere un cittadino comunitario?
2018-11-05 18:54:44
Si può espellere come persona non gradita. Il problema è proprio questo escono ed entrano quando vogliono, la galera la dovrebbe fare a casa sua mica in albergo Italia.
2018-11-03 15:47:33
Altri due bei esemplari da dare la cittadinanza per avere il reddito gratis.