Smascherato il pirata che ha ucciso il ciclista: era alla guida di una betoniera

Incastrato dai video il pirata che ha
ucciso il ciclista: guidava un camion

di Paola Treppo

SESTO AL REGHENA (Pordenone) - I carabinieri delle Compagnie di Pordenone e di Portogruaro ( Venezia) hanno individuato il pirata della strada che ieri sera ha investito e ucciso un ciclista di 63 anni a Cordovado ( Pordenone). Il veicolo che ha centrato l'anziano è stato notato dalle telecamere della videosorveglianza mentre usciva dall'abitato di Ramuscello e si dirigeva verso il luogo dove si è consumata la tragedia. Il mezzo coinvolto è una betoniera di una ditta della zona, alla cui guida si trovava un uomo residente a Pramaggiore (Venezia).

La vittima si chiamava Andrea Stefanuto e aveva 63 anni l'uomo che nel tardo pomeriggio di ieri è stato travolto e ucciso da un pirata della strada mentre rientrava a casa dopo aver finito di lavorare alla Car International, una ditta di autodemolizioni e ricambi che sorge vicino al caseificio Venchiaredo, a Ramuscello, sulla regionale 463, nel comune di Senso al Reghena.
 
 


L'uomo, di Gruaro, stava pedalando in sella a una bicicletta, per tornare a casa, quando è stato urtato dalla betonieraa. Chi era al volante del mezzo che lo ha travolto non si è fermato per aiutare il 63enne.
 


Sul posto è intervenuta l'equipe medica del 118 che però non ha potuto far nulla per Stefanuto; troppo gravi le ferite riportate nella caduta. L'uomo è morto sul colpo. Ottenuto il nulla osta da parte del magistrato di turno della Procura della Repubblica di Pordenone, la salma del 63enne è stata rimossa e composta in obitorio. Sul luogo della tragedia anche i vigili del fuoco. Da ieri sera, lunedì 27 novembre, sul caso indagano i carabinieri della Compagnia di Pordenone, al comando del tenente colonnello Marco Campaldini. Pare non ci siano testimoni. I militari dell'Arma visioneranno le immagini delle telecamere della video sorveglianza della zona, se ce ne sono, per cercare di individuare il pirata della strada. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 28 Novembre 2017, 08:49






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Smascherato il pirata che ha ucciso il ciclista: era alla guida di una betoniera
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 37 commenti presenti
2017-11-29 12:37:04
perchè pensate che uno con una betoniera che sta sorpassando una bici, magari poco visibile, e la bici sbanda per il colpo d'aria del camion mentre l'ha quasi sorpassato se ne accorga? qui c'è parecchio lavoro per periti ed avvocati ed alla fine il camionista la schiverà alla grande e con ragione. se invece il ciclista fosse stato un albero di natale, ridi fioraio che mamma ha fatto gli gnocchi, era tutto da dimostrare e probabilmente ci girava anche più largo. quindi ciclista ancora vivo.
2017-11-29 14:05:18
L'autista che sorpassando passa accanto a una bicicletta e dopo il sorpasso non guarda nello specchietto retrovisore se tutto è andato bene, è un autista da togliere immediatamente la patente di guida .-
2017-11-29 17:42:43
E se mia nonna avesse avuto la ruota, sarebbe stata una carriola. Beate le tue certezze...
2017-11-29 11:35:42
Molto spesso i camionisti guidano come se esistessero solo loro, è anche vero che spesso i ciclisti fanno lo stesso. Solo i video potranno stabilire di chi è la colpa. In ogni caso sono cose che, purtroppo, succedono troppo spesso.
2017-11-29 10:49:11
Tanta o poca c'è sempre anche la colpa dell'autista :- Se non vedi cos'hai davanti, vai piano ! Non si viaggia mica con i radar come in aereo, ... e la bicicletta non ha attraversato improvvisamente la strada come gli animali.- Poca o tanta, concorso di colpa se volete, ma ci sono responsabilità mancate dell'autista.-