Perde il lavoro, deve lasciare casa: 22enne dorme al freddo in stazione

Sabato 21 Gennaio 2017 di Marco Agrusti
24
PORDENONE - La segnalazione è partita dalla parrocchia di San Pietro e in poche ore si sono mossi tutti, dai servizi sociali all'amministrazione. E poco prima dell'ora di cena la situazione di estrema difficoltà che riguardava un giovane cordenonese è stata risolta. Almeno per ora. La storia ha dell'incredibile: un 22enne, residente nella cittadina e di nazionalità italiana, da alcuni giorni si trovava costretto a dormire all'addiaccio, cercando un rifugio nella stazione ferroviaria di Pordenone. Era lì da almeno quattro giorni, dopo aver perso il lavoro in un locale della zona e aver di conseguenza dovuto lasciare la sua casa di Cordenons. Infreddolito e provato, è stato rintracciato nel tardo pomeriggio di ieri da due assessori comunali della giunta Delle Vedove, Lanfranco Lincetto e Laura Recchia. 
  © RIPRODUZIONE RISERVATA