Perde il lavoro, deve lasciare casa: 22enne dorme al freddo in stazione

PER APPROFONDIRE: casa, lavoro, pordenone, stazione
Perde il lavoro, deve lasciare casa:  22enne dorme al freddo in stazione

di Marco Agrusti

PORDENONE - La segnalazione è partita dalla parrocchia di San Pietro e in poche ore si sono mossi tutti, dai servizi sociali all'amministrazione. E poco prima dell'ora di cena la situazione di estrema difficoltà che riguardava un giovane cordenonese è stata risolta. Almeno per ora. La storia ha dell'incredibile: un 22enne, residente nella cittadina e di nazionalità italiana, da alcuni giorni si trovava costretto a dormire all'addiaccio, cercando un rifugio nella stazione ferroviaria di Pordenone. Era lì da almeno quattro giorni, dopo aver perso il lavoro in un locale della zona e aver di conseguenza dovuto lasciare la sua casa di Cordenons. Infreddolito e provato, è stato rintracciato nel tardo pomeriggio di ieri da due assessori comunali della giunta Delle Vedove, Lanfranco Lincetto e Laura Recchia. 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 21 Gennaio 2017, 12:38






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Perde il lavoro, deve lasciare casa: 22enne dorme al freddo in stazione
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 24 commenti presenti
2017-01-29 09:45:28
Ma a 22 anni non ha una famiglia?
2017-01-27 19:05:26
I profughi non votano e, se ne avessero diritto, voterebbero a stragrande maggioranza per il cdx. Lo affermo per esperienza diretta. Quando il cdx lo scoprirà, gli stranieri avranno immediatamente il diritto al voto.
2017-01-26 20:58:04
beh, almeno lì qualcuno si è mosso. Auguri al ragazzo.
2017-01-21 21:10:05
I profughi se la ridono sapendo come trattiamo i connazionali , loro in albergo e i nostri disoccupati che dormono in auto oppure da parenti per chi ha questa fortuna , famiglie senza lavoro che trovano aiuto e ospitalità dai genitori che avendo una pensione da fame possono ritenersi fortunati , questa Italia aiuta tutti ma non gli italiani , basta vedere i post terremoti , alluvioni , calamità varie e crisi economica , soldi per i profughi e le banche fallite subito , per tutti gli altri ciccia !
2017-01-21 20:58:42
se tutti quelli che da poco hanno perso il lavoro finissero sotto un ponte . be saremmo in tanti fuori !!!!!!