Giovedì 24 Gennaio 2019, 15:20

Ospedale, sala d'attesa "invasa" dalle badanti: «Mangiano e litigano»

PER APPROFONDIRE: badanti, ospedale, sacile, sala attesa
Ospedale, sala d'attesa "invasa"  dalle badanti: «Mangiano e litigano»

di Michelangelo Scarabellotto

SACILE - L'ospedale è in balia di persone che occupano in diverse ore del giorno la sala d'attesa, subito dopo l'ingresso principale da via Luigi Nono, bivaccando e disturbando. Segnalati anche estranei che visitano vari reparti della struttura dove lasciano i segni del loro passaggio come l'effrazione sulla porta di ingresso al 5° piano del Padiglione Meneghini, dove ci sono gli spogliatoi dei personale femminile, e non contenti danneggiano i lavandini dei bagni e rubano la carta igienica. Sotto tiro anche le...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ospedale, sala d'attesa "invasa" dalle badanti: «Mangiano e litigano»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2019-01-28 11:52:36
Badanti??? La peggior categoria al mondo! Ne ho fatto le spese per 10 anni, dopo la morte di mia mamma non ho trovato neanche un grammo d'oro, l'unico rimasto era la fede che le ho lasciato addosso dopo morta. a casa hanno portato via tutto e addirittura hanno preteso il TFR fino all'ultimo CENT. Venite a vedere la portineria vecchia e nuova dell'ospedale di Cittadella verso le 19,00/21,00 troverete un bivacco di: BADANTI, ZINGARI, ROM, VAGABONDI, NULLAFACENTI, DROGATI ecc. ecc. Aggiungo pure anche dentro la Stazione dei treni di Cittadella.... luogo di spaccio a ciel sereno, e le Forze dell'Ordine non possono farci nulla. Ridateci la SICUREZZA CHE AVEVAMO UNA VOLTA.
2019-01-25 14:27:55
Anna-Maria Sandri, far di tutta un erba un fascio, no. Ma vada a chiedere a qualche Comune, a qualche assistente sociale, a qualche casa di riposo i danni che certe badanti, in particolare provenienti dai paesi dell'Est hanno fatto. Da furti, a farsi sposare per impossessarsi del patrimonio, a circuire persone deboli per approfittarsene. E si presentano tutte da principio come persone affidabili, gentili,premurose (altro che le Italiane) poi una volta raggiunto l'obiettivo la musica cambia. Vada un po' a sentire qualche testimonianza, mi creda, resterà sorpresa. Ripeto, non tutte ma tantissime. E se le fa piacere le posso scrivere qualche interessante racconto.
2019-01-25 16:35:32
Che stupidaggine. In TUTTE le categorie di lavoratori ci sono furfanti. Quanti idraulici che non fanno bene le riparazioni? quanti bancari che invece di darti buoni consigli ti fanno perdere i risparmi? Qui il problema e' altro: per qualche clic in piu', per la becera propaganda che c' e' in questo periodo, si spala fango su persone che lavorano, quando i problemi della sala d' aspetto a Sacile li provocano altri - e lo ammette lo stesso articolista, ma mica nel titolo. Di QUESTO stiamo parlando, non di altri casi di cronaca che hanno visto protagoniste le badanti.
2019-01-25 21:44:57
Meglio spettegolare sulle irrequiete badanti che non (pre)occuparsi della condanna definitiva di Maurizio Zamparini, da queste parti considerato un esempio di imprenditoria "sana e pulita".
2019-01-25 12:29:44
Mah... nell'articolo si parla di persone non meglio identificate che arrecano disturbo. A parte il titolo che fa esplicito riferimento a "care givers" indisciplinate quello che posso affermare con certezza è che in Friuli sono presenti agenzie di tutto rispetto (tra l'altro con diverse sedi sparse in tutta Italia) per quanto riguarda la selezione di personale addetto all'assistenza di anziani. Non farei quindi di tutta un'erba un fascio anche perché molto spesso persone anziane ricoverate non hanno veramente che quel tipo di compagnia essendo rimaste senza il coniuge o un familiare che possa assisterle o quantomeno controllare l'operato di persone incaricate all'assistenza dei propri cari. Certo è che un maggior controllo e un'attenzione non solo superficiale da parte della società civile tutta rivolta a selfie di addominali tartarugati e curve prominenti non guasterebbe. Poi si sa: la vecchiaia, la malattia, la sofferenza non si devono troppo vedere, meglio nasconderle sotto al tappetino dell'indifferenza generalizzata e soprattutto non farsi troppe domande.