Un sito con i desideri per Natale dei nonni in casa di riposo: una copertina
un portafotografie, una scatola di latta con le caramelle

Lunedì 30 Novembre 2020 di Valentina Silvestrini
Visita protetta in Casa di riposo

SAN QUIRINO Una cornice dove mettere una foto, una crema o un’acqua profumata, una tuta, una copertina, una rivista o  un pile. Sono alcuni dei desideri per il Natale degli anziani che si trovano in casa di riposo, che danno la misura di quanto la pandemia abbia isolato gli ospiti delle strutture. Da oggi anche i nonni della Casa anziani Arcicasa di San Quirino, che quest’anno aderisce al progetto “Nipoti di Babbo Natale” iniziativa a cura della onlus “Un sorriso in più”, possono esprimere un proprio desiderio. Tutti i nonni sanquirinesi della casa di riposo nei giorni scorsi hanno rivelato il loro desiderio agli operatori e saranno via via pubblicati. Per non limitarsi a sapere e dare un contributo reale a esaudirli sarà possibile visitare il sito www.nipotidibabbonatale.it dove “adottare” un desiderio e regalarlo a chi l’ha espresso.
L’INIZIATIVA
Questa l’iniziativa che nelle precedenti 2 edizioni (coinvolgendo 2550 anziani in 91 case di riposo in Italia) ha registrato i desideri più disparati: dall’abbonamento a un quotidiano sportivo alla richiesta di assistere a una partita di pallanuoto, di accarezzare un cavallo, una scatola di latta con dentro delle caramelle, o semplicemente di andare al mercato. Piccoli desideri spesso tentativi di recuperare quotidianità e normalità, che in quest’anno segnato dalla pandemia assumono un valore ben oltre il consueto. «Per questa terza edizione ci siamo accreditati e mi piace sottolineare che a segnalarci l’esistenza del progetto è stata una giovane nipote sanquirinese - spiega Patrizia Antonel, assessora alle Politiche sociali- Sono felice per i nostri nonni e per tutta la popolazione anziana perché oggi più che mai si meritano gioia e serenità. Fanno parte di una generazione che ha dato molto alla nostra società con coraggio, forza di volontà e soprattutto sapendo compiere grandi sacrifici». L’iniziativa consentirà di essere vicini agli ospiti della Arcicasa pur nel rispetto di tutti i protocolli di distanziamento imposti dall’epidemia di Covid-19. Il meccanismo è semplice: a tutti gli ospiti è stato chiesto di esprimere un desiderio, dire quale regalo vorrebbero ricevere per Natale. 
COME ESAUDIRLI
Chi vuole dare un contributo e diventare un aiutante di generosità, può andare sul portale, filtrare la ricerca per regione, leggere i vari desideri. Cliccando sul tasto “Voglio regalare”, verrà reindirizzato a un formulario da compilare, dove specificherà i propri recapiti. Sarà poi la Casa anziani Arcicasa a contattare la persona per finalizzare il regalo.
 

 

Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre, 13:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA