Addio al sindaco Barei, stroncato dal male: aveva appena compiuto 42 anni

PER APPROFONDIRE: morsano, morto, piero barei, sindaco
Addio al sindaco Barei, stroncato dal male: aveva appena compiuto 42 anni

di Alberto Comisso

MORSANO - Una notizia triste ha raggiunto ieri pomeriggio la comunità di Morsano: dopo una lunga malattia, contro la quale ha lottato come un leone, si è arreso il sindaco Piero Barei. Aveva compiuto 42 anni il 28 aprile. Dipendente del comune di Bertiolo, dov'era agente di polizia locale, Barei dal 2014 era sindaco di Morsano. Aveva vinto, sostenuto dalla civica "Cambiare insieme si può", con 858 voti (53,19% delle preferenze). Aveva battuto il sindaco uscente Giuliano Biasin che, supportato da Progetto Morsano e dalla lista civica per Morsano San Paolo Mussons Saletto Bando, aveva ricevuto 755 voti, pari al 46,81 per cento. Un inizio di mandato raggiante, quello di Piero Barei.

Aveva fatto capire, con metodi talvolta duri, ma tutto sommato efficaci, che anche per amministrare un piccolo comune come Morsano, che conta poco meno di 3mila abitanti, bisognava essere in possesso di capacità e spirito di abnegazione. Era il sindaco di tutti. Di chi lo aveva votato e di chi no. Si era messo a disposizione della comunità e, sin dal suo insediamento, non si era certo risparmiato dal chiedere a tutti la massima collaborazione. «Date pure il mio numero di cellulare, risponderò sempre a tutti», aveva ordinato ai collaboratori.

Nell'ottobre dl 2015 aveva scoperto di essere ammalato. Da un periodo non si sentiva bene e, dopo essersi sottoposto ad una serie di visite mediche, la diagnosi era stata impietosa: tumore al fegato. Barei aveva capito subito che non c'era tempo da perdere e si era sottoposto alle cure del caso, tentando il tutto per tutto, nel centro specializzato di Padova, con un'operazione. Nonostante le sedute di chemioterapia lo avessero debilitato, non ha mai perso la voglia di combattere e di lavorare. Si divideva, come se quasi nulla fosse, tra il ruolo di agente di polizia locale e il mestiere del sindaco. Non solo: quando le condizioni di salute glielo permettevano, per far fronte alla mancanza di agenti a Morsano si era speso in prima persona, insieme al suo vice Alfonso Singh, per dare al paese un pizzico di sicurezza in più. Anche in orario serale quando, al volante della macchina della polizia locale, lo si vedeva girare per le vie del paese. Ieri, dopo una battaglia durata quasi tre anni, si è spento alle 18.15 nell'abitazione di via dell'Industria dove viveva con la moglie, Francesca Dri, e con i figli di 7 e 4 anni. Da tre mesi era allettato. Prima aveva trascorso un mese all'ospedale di San Vito e successivamente, quando i medici non gli avevano più dato speranze, era assistito a domicilio da personale dell'Hospice.

Era un leghista doc, ma nel 2014, per mettere d'accordo un po' tutte le forze politiche in campo antagoniste del sindaco uscente Biasin, aveva rinunciato al simbolo del Carroccio per imbastire una lista civica trasversale. Negli ultimi mesi a prendere in mano la situazione, assumendosi appieno la responsabilità di dare continuità all'esperienza amministrativa, è stato il vice Singh che per la giornata odierna ha proclamato il lutto cittadino. Negli edifici pubblici le bandiere saranno a mezz'asta. Chi gli è stato sempre vicino in questi anni è stato Giuseppe Barbuio, attuale presidente della Asp Daniele Moro. Ha la voce rotta dalla commozione quando, raggiunto al telefono, si sofferma a ricordare l'amico che non c'è più. «Piero è sempre stato disponibilissimo con tutti. Una persona generosa che, nonostante la malattia - ha detto - si è schierata in prima linea. Si è sempre dato da fare anche quando gli avevano diagnosticato il tumore. Sapeva che avrebbe dovuto fronteggiare una brutta bestia e che non c'erano molte possibilità di vincere. Ma lui ci ha creduto sino in fondo, sperando nel miracolo che, purtroppo, non si è avverato. Mancherà tanto non soltanto a me, ma a tutta la comunità».
L'ADDIO
I funerali di Piero Barei saranno celebrati in duomo, a Morsano, lunedì alle 15. Domenica alle 20, invece, sarà celebrato il rosario in suo suffragio.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 15 Giugno 2018, 05:04






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Addio al sindaco Barei, stroncato dal male: aveva appena compiuto 42 anni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-06-15 20:37:06
Condoglianze a chi ti ha voluto bene
2018-06-15 19:02:25
bye bye leghista doc
2018-06-15 20:36:12
sei un gran mascalzone vergognati
2018-06-21 18:19:53
qui l'unico che si deve vergognare per i suoi post razzisti sei tu