Lorenzo molla il lavoro in fabbrica
e decide di girare l'Italia a piedi

Lorenzo Franco Santin

di Alberto Comisso

PORDENONE - Seimila chilometri a piedi attraversando l'Italia. Da Nord e Sud, partendo dal Carso triestino sino a raggiungere, dopo aver percorso il versante meridionale delle Alpi e quello dell'intera dorsale degli Appennini, la Sicilia e la Sardegna. Lorenzo Franco Santin, 26enne ex operaio metalmeccanico di Azzano Decimo, dopo aver accompagnato tra ottobre e novembre 2015 l'esploratore Danilo Callegari nella sua "mission" in Africa e dopo esser tornato il 10 marzo scorso dalla spedizione in Norvegia, che l'ha visto camminare per più di 10mila chilometri alla ricerca di qualche foto da scattare alle aurore boreali, è pronto per una nuova avventura. A spingere Santin è la passione per la fotografia. Da parte, frutto del sudore di otto anni di lavoro in fabbrica, ha dei risparmi. Quelli che utilizzerà per percorrere "Sentiero Italia" che, mappato negli anni '80, è considerato il trail più lungo al mondo.



Lorenzo Franco dormirà in tenda, berrà acqua da fonti e ruscelli e si ciberà di quello che riuscirà a trovare quando dai monti sarà costretto ad attraversare alcune vallate...

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 6 Aprile 2016, 09:35






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Lorenzo molla il lavoro in fabbrica
e decide di girare l'Italia a piedi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 16 commenti presenti
2016-04-07 11:19:08
Scusa bac42, ma tu pensi che percorrere migliaia di chilometri a piedi sia una passeggiata che non costi fatica? A suo tempo ho trascorso un periodo di escursioni in montagna, con fatica, sudore e inzuppato dalla pioggia quasi tutti i giorni, e nonostante tutto, quella rimane un'esperienza ancora valida nei miei ricordi. Questo giovane avrà pur valutato i pro ed i contro prima di prendere la sua decisione. In fondo a 26 anni non è più un ragazzino, pertanto mi sembra fuori luogo che noi, senza conoscere la sua situazione di vita, ci preoccupassimo per il suo futuro.
2016-04-07 10:31:41
Tutti(quasi) che la mettono sul piano dei soldi e bla bla bla....se non se ne preoccupa lui lo volete fare voi? La libertà di poter fare della propria vita non ha prezzo....e poi ha "solo" 26 anni!
2016-04-07 03:17:30
Gazzettino 159797 Alla fine il nostro "camminatore" ha ragione lui.Intanto faccio quello che mi diverte di piu',poi vedremo.Avere un lavoro stabile ,oggi è diventato un sogno per molti,per qualche altro ,un incubo.Alla fine l'italia e'un paese che paga 4.000.000 pensioni di assistenza,a chi non ha mai pagato nulla,passa l'assistenza sanitaria a tutti,compresi i clandestini,qualche appartamento lo puoi avere dal comune,che senso ha "faticare"?.C'e' posto anche per il "camminatore".Non e' un problema.
2016-04-06 21:13:27
.... verrebbe da dire. ma chi se ne frega. è detto...
2016-04-06 17:56:01
Invece a me stuzzica un tantino di invidia. Quando ero giovane anch'io avevo il senso dell'esploratore, anche se poi le circostanze mi hanno in qualche modo costretto a condurre una vita circoscritta da consuetudini. Vai Lorenzo, lascia pure la consuetudine a chi ha paura di guardare avanti. Aiutati che il ciel ti aiuta, se non ora, quando?