Minaccia la moglie nonostante il divieto di avvicinarla: marocchino espulso

Minaccia la moglie nonostante il divieto di avvicinarla: marocchino espulso
PORDENONE - Nel pomeriggio di ieri 2 marzo è stata eseguita l'espulsione dal territorio nazionale del marocchino 40enne A.K. condannato ad un anno e 4 mesi per il reato di maltrattamenti in famiglia, oltre che indagato per i reati di atti persecutori, lesioni personali e minacce. Personale dell'Ufficio Immigrazione della Questura di Pordenone ha accompagnato il marocchino all'aeroporto Marco Polo di Venezia e l'ha imbarcato su volo diretto a Casablanca, in Marocco. L'uomo, lo scorso 19 gennaio 2018, è stato sottoposto alla misura cautelare del «divieto di avvicinamento» alla moglie residente a Pordenone, una misura emessa dal Tribunale di Pordenone in ragione di una lunga serie di gravi condotte tenute dall'uomo, fatte di maltrattamenti, minacce, lesioni ed atti persecutori. Nonostante il divieto, a gennaio 2019, l'uomo si recava vicino alla casa della donna, la fermava e prendendola per le braccia le impediva di chiamare i soccorsi. Arrivati sul posto, gli agenti di polizia hanno arrestato il marocchino, che è stato successivamente condannato dal tribunale di Pordenone.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 3 Aprile 2019, 16:38






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Minaccia la moglie nonostante il divieto di avvicinarla: marocchino espulso
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2019-04-04 07:15:03
Per uno che va ce ne sono 10 che arrivano. Non serve mandare via i criminali DOPO che hanno commesso svariati reati, occorre impedire che entrino.
2019-04-03 20:12:25
A tutte le donne che votano Sinistra le obbligherei a sposarsi che queste risorse, sicuramente non andranno piu a manifestare a Verona
2019-04-03 16:57:54
Il csm mandera' gli ispettori in quel tribunale?