Giornata al mare con la famiglia: papà rischia di annegare per salvare il figlio

Mercoledì 3 Giugno 2020
Papà soccorso in spiaggia e trasportato in ospedale
LIGNANO - Incidente in mare, nel primo pomeriggio di ieri, martedì 2 giugno, aLignano, all'altezza dell'Ufficio spiaggia 2. Erano da poco passate le 14.30 quando una tranquilla nuotata in famiglia ha rischiato di trasformarsi in una tragedia. Due coppie di genitori, con i rispettivi figli piccoli, stavano nuotando non lontano dalla riva, ma si sono fatti sorprendere da un improvviso e forte vento di scirocco, che ha trascinato tutti i bagnanti della piccola comitiva verso il largo, in un punto in cui il fondale era molto più basso, con il risultato che nessuno toccava più. A quel punto, i due bambini, spaventati, si sono aggrappati ai loro papà, per cercare di guadagnare la riva e la salvezza. Uno dei genitori, stremato, è riuscito a mettere in sicurezza il figlio, ma ha iniziato a bere acqua e una piccola quantità gli è entrata nel polmone, innescando un malore. Provvidenziale l'arrivo di altri turisti e soprattutto del personale addetto al salvamento, con ben tre bagnini che sono giunti a piedi e a bordo di un monopattino: assieme hanno riportato sulla spiaggia i sei malcapitati. Per cinque di loro non c'è stato bisogno di alcun intervento medico, mentre per il papà che aveva ingerito acqua, rischiando di annegare - si tratta di un uomo di 40 anni, residente a Spilimbergo - è stato necessario praticare le manovre di primo soccorso direttamente sulla riva. Una volta stabilizzato, l'uomo è stato trasportato all'ospedale di Latisana per accertamenti: non ha mai perso conoscenza e i sanitari lo hanno dichiarato fuori pericolo. Ultimo aggiornamento: 12:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA