Giorgia ha una malattia sconosciuta. I genitori: aiutateci a trovare la cura

Martedì 8 Ottobre 2019
Giorgia ha una malattia sconosciuta. I genitori: aiutateci a trovare la cura
2

Colpita dalla malattia improvvisamente, una malattia che non ha un nome. Perché nessun medico ha ancora capito quale patologia abbia colpito la piccola Giorgia, una bambina pordenonese di appena 4 anni, ricoverata in terapia intensiva a Padova e in sedazione profonda. Manca una diagnosi per quella malattia che la sta debilitando sempre di più.

LEGGI ANCHE  La vita della piccola Giorgia adesso è appesa a un filo

L'ODISSEA DI GIORGIA E LA MALATTIA SCONOSCIUTA
La piccola ha cominciato a stare male tre anni fa, quando ancora non aveva compiuto due anni. Una febbre alta e improvvisa le ha bloccato collo e braccio destro. I genitori sono corsi in ospedale a Trieste, i medici hanno curato la bambina ma l'odissea era appena al suo inizio. Dopo qualche giorno un nuovo sintomo: Giorgia ha iniziato a camminare male. Da qui altri ricoveri e accertamenti. Meningite non era, convulsioni febbrili neppure, mielite neppure. Ogni esame cancellava dalla lista una delle malattie conosciute. Ma il midollo di Giorgia era infiammato e la bambina aveva un edema. Altri sintomi, curati con il cortisone, con la plasmaferesi, ma ancora nessuna diagnosi. Il crollo è stato quando Giorgia ha avuto un problema respiratorio ceh le ha causato scompensi cardiaci: a quel punto la piccola paziente è stata trasferita d'urgenza a Padova per essere operata al cuore. E qui, dal 13 settembre, vive in sedazione profonda: è intubata e attaccata ad un polmone artificiale.

LA CARTELLA CLINICA A DISPOSIZIONE DEGLI ESPERTI
Giorgia è forte ma da quando si è presentata la malattia nessuno è ancora riuscito a capire di cosa si tratti. E bisogna fare in fretta. I medici hanno consegnato ai genitori una relazione con tutti gli esami e i riscontri sulla piccola paziente, pronta e disponibile per chiunque voglia esaminarla e provare a dare un contributo per arrivare a una diagnosi. E' questo l'appello dei genitori, solo così Giorgia può avere una speranza.

Ultimo aggiornamento: 11 Ottobre, 08:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA