Sferra un calcio al petto del carabiniere al culmine della lite con la fidanzata

Venerdì 26 Giugno 2020
PORDENONE - Un giovane di 23 anni, di Morsano al Tagliamento, è stato arrestato ieri sera per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale dai Carabinieri della Compagnia di Sacile intervenuti in un'abitazione a Pasiano di Pordenone per sedare una lite tra fidanzati. A chiamare le forze dell'ordine era stata la madre della ragazza. Secondo una ricostruzione, la discussione tra i due era sorta in quanto la giovane voleva interrompere la relazione sentimentale. I militari dell'Arma hanno provato ad allontanare il 23enne dall'abitazione della ragazza e a riportarlo alla calma, ma quest'ultimo, pretendendo di raggiungerla, ha minacciato ripetutamente l'equipaggio opponendo resistenza e sferrando un calcio al petto di uno dei due militari. Il giovane è quindi stato arrestato.  Ultimo aggiornamento: 18:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA