​La diga sul lago di Barcis si visita ascoltando i rumori

Lunedì 27 Settembre 2021
La diga sul lago di Barcis si visita ascoltando i rumori

BARCIS (PORDENONE) - Edison e Studio In, l'associazione che promuove la partecipazione e l'inclusione sociale delle persone con disabilità, hanno stretto una collaborazione volta a consentire a persone non vedenti di sperimentare il mondo dell'energia con un accesso guidato all'impianto idroelettrico di Edison collegato al lago Barcis. L'impianto di Edison a Barcis soddisfa il fabbisogno energetico di circa 25mila famiglie evitando l'emissione di 100mila tonnellate di Co2 l'anno. Edison e Studio In hanno realizzato un percorso che si snoda lungo le sponde del lago Barcis, la sua diga e l'impianto idroelettrico, per raccontare attraverso alcune piccole prove sensoriali le curiosità e la complessità del bacino idrico, il suo ambiente naturale, la trasformazione dell'energia idraulica in energia elettrica e il mestiere del gestore di impianti di produzione di energia elettrica dall'acqua.


IL PERCORSO

Il percorso prende avvio dal coronamento della diga, dove i visitatori procedono in fila indiana facendo attenzione alle correnti termiche che si sviluppano tra le pareti rocciose che racchiudono l'alveo del torrente Cellina e, attraverso particolari attrezzature, alla distanza dell'acqua a monte e a valle della diga. L'esperienza sensoriale termina in uno dei punti più inaccessibili e importanti di una diga: una delle paratoie tramite cui viene regolato il deflusso dell'acqua dal bacino e dove ai visitatori è fatto ascoltare il contrasto tra il rumore dell'onda che cade nel pozzo di scarico in caso di piogge eccezionali e il suo incessante e quieto scorrere durante tutto l'anno. Ad accompagnare i visitatori anche il personale di Edison, per svelare i meccanismi di funzionamento di un impianto idroelettrico e illustrare l'evoluzione dell'uso dell'acqua nel tempo e la strategicità di un impianto rinnovabile per la comunità locale.


IL PROGETTO

La collaborazione con Studio In, appena rinnovata, è stata avviata nell'estate 2021 con la partecipazione di due gruppi di ragazzi non vedenti. Dopo questa positiva esperienza, i percorsi sensoriali alla scoperta del mondo dell'energia sono entrati a pieno regime nel programma di attività per non vedenti di Studio In e torneranno anche nel 2022 in coordinamento con Edison. Il progetto con Studio In è in linea con l'impegno di Edison, annunciato nella Politica di Sostenibilità dell'azienda, di creare valore condiviso con le comunità locali e di favorire una maggiore inclusione sociale, al fine di consentire a ognuno di sviluppare il proprio potenziale. Si tratta di una prima risposta all'appello a una maggiore attenzione per il territorio lanciato ieri dagli amministratori delle vallate pordenonesi. 
L.P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA