Bellunese cade dall'impalcatura di un'abitazione: un volo di sei metri, è in prognosi riservata

Mercoledì 23 Giugno 2021
Ambulanza

CLAUT (PORDENONE) - Grave incidente sul lavoro, questa mattina 23 giugno, attorno alle 12, in un cantiere edile di Claut (Pordenone). Un uomo di 59 anni, residente in provincia di Belluno, è caduto da un'altezza di oltre sei metri mentre si trovava su un'impalcatura in un cantiere di un'abitazione privata. Il volo è stato attutito da alcune piante. Immediatamente soccorso dal personale sanitario, l'uomo - un noto lattoniere della zona - è sempre rimasto cosciente, ma lamentava dolori al torace e alla testa. Nel corso del volo approntato dal 118 verso l'ospedale di Udine, le condizioni del ferito si sono aggravate: è stato ricoverato in Codice rosso, in Terapia intensiva. La prognosi è riservata. Indagini da parte dei Carabinieri e degli ispettori dell'Azienda sanitaria: l'impalcatura è stata posta sotto sequestro. 

L'infortunio è accaduto attorno alle 12, in un cantiere edile di Claut, nella centralissima via Antonio Giordani, nei pressi del panificio. Un uomo di 59 anni, Enzo Masoch, residente a Gosaldo, in provincia di Belluno, è caduto da un’altezza di oltre sei metri, mentre si trovava su un’impalcatura in un cantiere di un’abitazione privata in corso di manutenzione straordinaria. Il volo è stato attutito da alcune piante che hanno evitato che l’impatto fosse diretto sul selciato, ma il tonfo è stato comunque tremendo, ed è avvenuto sotto gli occhi impotenti dei colleghi del cinquantanovenne.
Immediatamente soccorso dal personale del 118, giunto con un’ambulanza da Cimolais, l’uomo - un noto lattoniere della zona del bellunese appena oltre il confine regionale, dipendente di una ditta specializzata nel settore - è sempre rimasto cosciente, ma lamentava dolori lancinanti al torace e alla testa. Nel corso del volo con l’elicottero, approntato dal 118 verso l’ospedale di Udine, in considerazione della dinamica dell’accaduto, le condizioni del ferito si sono aggravate: è stato ricoverato in Codice rosso, nel reparto diTerapia intensiva, al Santa Maria della Misericordia. La prognosi è riservata. Indagini da parte dei Carabinieri della stazione di Cimolais e degli ispettori dell’Azienda sanitaria Friuli Occidentale: l’impalcatura è stata posta sotto sequestro.
Le verifiche da parte degli esperti dovranno stabilire se il manufatto fosse stato montato seguendo tutti gli accorgimenti. Nell’indagine è coinvolta anche la ditta locale che aveva l’appalto principale dei lavori di ristrutturazione, un’azienda che ha sede proprio in paese, la quale si sarebbe occupata di erigere l’impalcatura. L’artigiano bellunese sarebbe stato coinvolto con una sorta di subappalto proprio per le sue competenze nel settore della lattoneria. 

 

Ultimo aggiornamento: 24 Giugno, 11:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA