Telefona al figlio dal furgone: «Sto male, aiutami» e muore d'infarto

Telefona al figlio dal furgone: «Sto  male, aiutami» e muore d'infarto

di Paola Treppo

AZZANO e CORNO DI ROSAZZO - Chiama il figlio: «Sto male, aiuto» e muore colpito da un infarto durante il turno di lavoro un operaio di 58 anni residente ad Azzano Decimo; l'uomo era al volante di un furgone che trasportava volantini pubblicitari quando ha raggiunto la frazione di Noax di Corno di Rosazzo (Udine), intorno alle 12.30 di oggi, giovedì 5 aprile. Ha accusato un malore e ha accostato in via San Biagio: è rimasto all'interno dell'abitacolo e da lì ha chiamato il figlio con telefono cellulare. Poi ha perso i sensi ed è morto.

Il figlio ha chiamato a sua volta il numero unico Nue 112 dando l'allarme e sul posto è giunto subito l'equipaggio di una ambulanza inviata dalla centrale Sores di Palmanova. Il personale sanitario, però, non ha potuto far nulla per l'operaio, se non constatere il decesso. Sul luogo della disgrazia sono giunti anche i carabinieri della stazione di San Giovanni al Natisone e, ottenuto il nulla osta dal magistrato, la salma del 58enne, un cittadino indiano, Shaweinder Palsigh, è stata rimossa e affidata alla famiglia tramite le onoranze funebri.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 5 Aprile 2018, 17:36






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Telefona al figlio dal furgone: «Sto male, aiutami» e muore d'infarto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-04-05 19:18:15
va chiamato il numero di soccorso sanitario: 118 in genere e 112 prossimamente su questi schermi, altrimenti UE ci fa il culo...