Chiuso al buio in condizioni estreme: 44enne nei guai per maltrattamenti

Domenica 8 Settembre 2019 di Marco Corazza
5

PORDENONE - Aveva legato e chiuso in casa, al buio, il suo pastore maremmano: un 44enne di Frisanco finisce nei guai. Sono stati i carabinieri di Polcenigo a liberare il povero animale, una femmina, malgovernata e sofferente. L'altro pomeriggio i militari dell'Arma hanno ricevuto una mail in cui era stata segnalata la presenza del cane nella località di Murada, tenuto in condizioni pessime. Contattato P. F., proprietario dell'animale, i carabinieri si sono presentati a casa per verificare.

Il proprietario, che si è dimostrato disponibile, ha ribadito di dover andare nella sua abitazione di Frisanco per prendere le chiavi. In realtà l'uomo puntava a far allontanare i carabinieri per liberare il cane. Così quando ha aperto la porta dell'abitazione in cui era stato rinchiuso l'animale, si sono presentati i carabinieri che, con un veterinario, hanno appurato come il pastore maremmano era in pessime condizioni. È stato liberato e trasferito nel canile di Villotta. Il 44enne è stato denunciato per il maltrattamento, reato che potrebbe costare molto caro all'uomo.

Ultimo aggiornamento: 20:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA