Profughi con la droga, erano ospitati nelle strutture gestite dalle cooperative

I controlli antidroga dei carabinieri ad Aviano e a San Quirino con le unità cinofile

di Paola Treppo

AVIANO e SAN QUIRINO (Pordenone) - Trovati con droga i profughi ospiti in strutture gestite da cooperative. Li hanno pizzicati ieri mattina venerdì 27 ottobre, tra le 6 e le 14, ad Aviano e a San Quirino, i carabinieri della Compagnia di Sacile.

I militari dell'Arma hanno effettuato una serie di controlli e ispezioni nei confronti di cittadini extracomunitari richiedenti asilo, ospiti in strutture di accoglienza gestite dalle cooperative Nuovi Vicini e Baobab di Pordenone. All’operazione della Compagnia di Sacile, guidata dal maggiore Michele Grigoletto, hanno preso parte 13 carabinieri delle stazioni di Aviano, Sacile, Fontanafredda, Prata di Pordenone e del Nucleo operativo e radiomobile, personale della polizia municipale di Aviano, coordinata dal comandante Filippo Pittoni, e del Nucleo carabinieri cinofili di Torreglia (Padova), con due unità addestrate per la ricerca di stupefacenti, armi ed esplosivi.

I controlli nascono per tutelare la sicurezza e la tranquillità dei cittadini nel territorio di Aviano e San Quirino dove la presenza di richiedenti asilo è rilevante; hanno interessato le strutture ricettive di Aviano in via Dante, l'Avian Residenze, e in via Garibaldi, al Tower Hotel, e le abitazioni private di via Patrizi, via Besenghi e via Glera. Nel comune di San Quirino sono stati estesi nell’abitazione di via Mason.

Complessivamente sono state identificate 118 persone di cui 89 cittadini pakistani, 23 afghani, 4 bengalesi, un iracheno e un iraniano. Tre di loro sono state sottoposte a fermo per l’identificazione: erano emersi dubbi circa la loro identità e la loro regolare posizione in Italia. Sono stati inoltre segnalati alla Prefettura di Pordenone come assuntori di sostanze stupefacenti tre cittadini pakistani di età compresa tra 25 e 27 anni nei confronti dei quali il fiuto del cane antidroga non ha fallito: avevano con loro marijuana e hashish.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 28 Ottobre 2017, 09:42






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Profughi con la droga, erano ospitati nelle strutture gestite dalle cooperative
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 24 commenti presenti
2017-10-29 12:16:54
E allora? cose' stato fatto al riguardo? assolutamente niente. Per i cittadini di Aviano e San Quirino tutto e' come prima, le risorse sono libere di spacciare e fare quello che vogliono, lo erano lo sono e lo saranno.Ad elise francia( o molto più' probabilmente elise Nigeria) chiedo se sa' dove abbonda il riso, no non e' in Cina.Dovresti saperlo.
2017-10-29 08:47:47
Ringraziate la destra e la lega che negli anni che hanno governato non hanno fatto nulla se non i propri interessi......andate da loro a lagnarvi, ora è troppo comodo scaricare il barile....hahahaahahahahahaahahahahahahahah...ciao enrico.
2017-10-29 08:10:42
Ci vorrebbe poco per sistemare le cose: scioglimento immediato di questo genere di cooperative e rimpatrio di immigrati provenienti da Paesi dove non ci sono guerre. E' così difficile?
2017-10-29 00:25:49
Il cane, il peggior amico dell'immigrato...
2017-10-31 10:54:07
infatti i muslim lo considerano animale impuro e da disprezzare ma anche gli spacciatori e narcotrafficanti che molto spesso "coincidono"