Anche gli autobus potrebbero fermarsi. Le aziende: «Non garantiamo coincidenze e fasce protette»

Giovedì 14 Ottobre 2021 di Redazione
Un autobus urbano
1

Tpl Fvg, insieme con APT Gorizia, ATAP Pordenone, Arriva Udine e Trieste Trasporti, informano che da venerdì 15 ottobre – in conseguenza dell’entrata in vigore dell’obbligo di green pass per tutti i lavoratori – non sarà possibile garantire la regolarità del servizio. Sull’intero territorio regionale potranno pertanto verificarsi interruzioni, sospensioni, ritardi e mancate coincidenze. Non è altresì possibile, a fronte delle manifestazioni e degli stati di agitazione proclamati a livello nazionale, assicurare il rispetto di fasce di garanzia o servizi minimi. Tpl Fvg comunicherà sul sito internet www.tplfvg.it lo stato del servizio fino al ritorno alla normalità. Al fine di ridurre al minimo i disagi per la clientela, alla pagina https://tplfvg.it/it/il-viaggio/servizi-dal-15-ottobre-2021/ verranno pubblicate giorno per giorno tutte le informazioni disponibili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA