Giro d'Italia conto alla rovescia, il campanile si tingerà di rosa Foto

Domenica 11 Aprile 2021 di Michelangelo Scarabellotto
Giro d'Italia conto alla rovescia, il campanile si tingerà di rosa Foto

SACILE - Giro d'Italia: anche a Sacile inizia il conto alla rovescia. E il campanile del Duomo di San Nicolò si colora di rosa. L'annuncio è dell'assessore al Turismo, Roberta Lot: «Il Giro d'Italia è affascinante da seguire, da vedere e da vivere, con la speranza di poter godere al massimo di tutte le sue emozioni. È già successo ieri sera, a un mese dalla partenza dell'edizione 2021, con l'illuminazione rosa che ha coinvolto la sede municipale e il campanile del Duomo, ricordando la tappa Dolomitica che partirà dalla nostra città e arriverà a Cortina d'Ampezzo».
Così come è accaduto in altre sedi di tappa, che hanno risposto all'appello del comitato organizzatore, Sacile è diventata rosa. «Abbiamo voluto iniziare - aggiunge Lot - il conto alla rovescia colorando uno dei monumenti più caratteristici, quel campanile che storicamente rappresenta una guida per i viaggiatori e riveste un ruolo sociale e di comunicazione per gli abitanti».
L'assessore prosegue aggiungendo che, «rinnovando in chiave contemporanea la tradizione, oggi ci auguriamo che attraverso il nostro campanile questo rosa, un colore molto diverso da quelli associati al periodo di pandemia, possa trasmettere la sua energia anche a chi lo guarda da lontano ed essere di buon auspicio».


La 16. frazione partirà da Sacile il 24 maggio. «Nell'occasione - garantisce l'esponente di giunta - il campanile di San Nicolò sarà avvolto dal colore simbolo del Giro d'Italia, ogni sera dalle 20 alle 22, fino al momento del via. Abbiamo deciso di circoscrivere l'orario nel rispetto delle attuali restrizioni e in coerenza con il nostro operato: l'Amministrazione di Sacile promuove il risparmio energetico ed è giusto che lo attui sempre. Oltre a questo c'è un tema di ordine umano che per noi è costantemente prioritario».
Anche se il piano vaccinale lascia finalmente sperare in un rientro definitivo dell'emergenza, le persone e le attività sono ancora sotto pressione. «Ci troviamo in un momento - puntualizza Lot - che ci impone di guardare al futuro, ma anche di gestire le perdite e i danni subiti: l'equilibrio tra iniziativa e decoro è fondamentale».
Ai tempi e alle regole della pandemia si adegua anche il comitato che da settimane lavora al programma collaterale al Giro d'Italia. «Essere parte di un evento così prestigioso è un'opportunità importante in termini di visibilità e di riflesso sul comparto produttivo, dell'ospitalità e del turismo - garantisce -. Stiamo pianificando una serie di alternative, confidando di avere ampio spazio d'azione nella massima sicurezza, ma pronti anche a gestire le norme anti-contagio che oggi non ci consentono di garantire la presenza del pubblico a bordo strada e nel luogo di partenza. Coinvolgeremo quanto più possibile i cittadini e gli esercenti: la bellezza e l'accoglienza sono la cifra distintiva di Sacile. Abbinate al rosa, non potranno che essere valorizzate e arricchire il Giro con un nuovo e affascinante scorcio d'Italia».
L'assessore coglie l'occasione per ringraziare don Gianluigi Papa, parroco del Duomo di Sacile, che ha consentito d'illuminare il campanile, Nexus per l'allestimento e la famiglia Sandrin che ha messo a disposizione una parte della sua proprietà, permettendo di posizionare attrezzature e fari.
 

Ultimo aggiornamento: 11:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA