«Estirpate subito tutte le piante di mais Ogm»: Fidenato di nuovo nella bufera

Domenica 19 Settembre 2021
Giorgio Fidenato
2

PORDENONE - Quarantasette associazioni e realtà aderenti al Coordinamento Zero Ogm hanno inviato una segnalazione alla Procura di Udine, forze dell’ordine e assessorato regionale denunciando la semina di mais Ogm da parte di Giorgio Fidenato nel terreno di sua proprietà a Colloredo di Monte Albano. Prendendo le mosse da dichiarazioni rese da Fidenato a testate giornalistiche e postate sul suo profilo Facebook lo scorso 21 luglio, il Coordinamento nella segnalazione sostiene di aver poi ricevuto alcuni campioni di piante di mais provenienti dal campo di Colloredo di Monte Albano che - sottoposte ad analisi - rivelavano la presenza di mais Mon810.
Le associazioni e realtà aderenti al Coordinamento chiedono quindi “alle autorità competenti di attivarsi per il ripristino immediato della legalità attraverso l’estirpazione di tutte le piante di mais Ogm dal campo di Fidenato Giorgio a Colloredo Monte Albano e la relativa bonifica dei terreni inquinati” e di adottare inoltre “i provvedimenti necessari per evitare il ripetersi della citata illegalità”.
 

Ultimo aggiornamento: 17:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA