Mercoledì 30 Gennaio 2019, 11:46

Hanno affidato a Gaiatto tutti i loro risparmi: le vittime in psicoterapia

PER APPROFONDIRE: fabio gaiatto, psicoterapia, vittime
Hanno affidato a Fabio Gaiatto tutti i loro risparmi: le vittime in psicoterapia

di Cristina Antonutti

C'è chi ha investito l'eredità, chi ha consegnato nelle mani di Fabio Gaiatto rilevanti risarcimenti incassati dopo una causa di lavoro o un incidente stradale. Ci sono famiglie con bambini piccoli che hanno consegnato i pochi risparmi e adesso devono farsi aiutare dai parenti. E ci sono risparmiatori che, per superare lo tsumani originato dalla Venice Investment Group, sono stati costretti a rivolgersi a uno psicoterapeuta. È un lungo elenco di casi disperati quello l'avvocato Luca Pavanetto ha consegnato alla Procura di Pordenone. «Alle vittime - spiega il legale di San Donà - continuo a ripetere di abbandonare lo psicologo e di affidarsi alla tutela giudiziaria». Eppure sono in tanti che hanno creduto fino all'ultimo che Gaiatto sarebbe uscito indenne dall'inchiesta sulla mega truffa del forex. La conferma arriva dal fatto che ieri, dopo la notizia della fissazione dell'udienza preliminare (16 febbraio), numerosi risparmiatori sono usciti allo scoperto e si sono rivolti per la prima volta a uno studio legale. «Adesso che comincia il processo - spiega Pavanetto - hanno capito che soltanto la magistratura può aiutarli».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Hanno affidato a Gaiatto tutti i loro risparmi: le vittime in psicoterapia
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 23 commenti presenti
2019-01-31 06:55:24
questo non ha rapinato nessuno, questo signore ha lavorato con astuzia, come lo fanno i nostri politici di qualunque colore siano, solo che i nostri politicanti si aggiustano con le leggi che si fanno a personam e questo poverino non può farlo, ma è la stessa cosa, che sia il fisco a "drenati legalmente" o che sia un signore ben vestito, ma che cosa cambia? che al primo consegni quello che non ti serve volontariamente, mentre per il fisco se non lo fai ti chiamano evasore e ti sbattono in carcere, ma alla fine che differenze ci sono fra i due soggetti? che il primo se lo conosci lo eviti, il secondo è impossibile.
2019-01-30 19:22:04
Come dice il vostro ministro trasformista, prima gli itaglianni....hahahahaahahahahaha.....vergognatevi...ciao enrico..ciao.
2019-01-30 22:59:50
AH AH... tempo fa - la notizia era straordinaria, mai smentita ma forse di tale enormità da non poterne diffusamente parlare - nel sud scoprirono una FALSA BANCA. Con tanto di sede, ufficio aperto con orari, personale e ovviamente pubblico. Ma era tutto assolutamente FALSO. A livello del film La Stangata...Meno presumo gli ignari clienti: rigorosamente autentici purtroppo per loro. E tu qui cianci?
2019-01-30 19:17:24
quando mi venne prospettato da un amico di investire in venice che ogni giorno, e dico ogni giorno, palesava risultati positivi mi misi a ridere perché era impossibile che il 100% delle operazioni effettuate da tale individuo risultassero vincenti, nemmeno soros o buffet ottengono risultati di tali portata. dopodiché mettere i soldi in mano ad uno sconosciuto non coperto da solide banche e risiedente all estero mi pareva una follia. l avidità della gente è stata "premiata". come è possibile che un ex portiere d albergo potesse far fruttare il denaro con tassi del 10% mensili? eppure pur avendo messo in guardia i miei conoscenti oltre ad una prima adesione, dopo poco hanno investito ulteriore denaro. c'è gente che ha fatto un prestito in banca per investire in venice. inutile andare in psicoterapia, prima bisogna curare la propria avidità e stupidità.
2019-01-31 08:35:47
Quando vengono promessi tassi di interessi palesemente ed evidentemente "fuori mercato", non dico ci debba essere per forza la "fregatura" sotto, ma come minimo bisognerebbe usare una "cautela" che non può essere quella "ordinaria", che si usa quando si comprano delle obbligazioni in banca o dei buoni fruttiferi postali alle Poste. Chi (come in primis il sottoscritto!) non ha gli strumenti, la capacità, le conoscenze per poter correttamente valutare e giudicare il tipo di investimento "magico" proposto, dovrebbe lasciar perdere, o al più "rischiare" in questi investimenti "alla cieca", ma non certo con tutti, o quasi, i propri risparmi. Non occorre essere dei promotori finanziari per capirlo... Poi, lo ripeto sempre, la "faciloneria", o, come tu la chiami "l'avidita'" di certe persone, non puo' e non deve comunque mai "giustificare" il comportamento di persone che, senza scrupoli, abilmente si assicurano la fiducia, "l'amicizia" dei propri clienti, per poi abusarne fino al midollo.