Femminicidio, raccolti oltre 33mila euro per i figli di Aurelia

Giovedì 15 Aprile 2021 di Valentina Silvestrini
Aurelia Laurenti

PORDENONE - Ammonta a 33.560 euro la vicinanza della comunità in forma di donazioni a favore dei due piccoli figli di Aurelia Laurenti, la donna originaria di San Quirino e residente a Roveredo in Piano che lo scorso 25 novembre è stata vittima di femminicidio per mano del marito. All'indomani della tragedia che si è abbattuta sulla donna e sui bambini si era mossa la comunità che aveva accolto l'invito a partecipare alla raccolta fondi aperta su un conto corrente provvisorio di cui si era fatto garante l'allora sindaco di San Quirino, Gianni Giugovaz.
LE DONAZIONI
A distanza di qualche mese, ieri il conto corrente è stato chiuso e il denaro è stato trasferito sui due nuovi conti intestati a ciascuno bambino «per il loro presente e il loro futuro. Il dolore e l'amore non sono mai riducibili a moneta, il loro valore é incommensurabile e pervasivo, per questo i piccoli figli di Aurelia Laurenti e Giuseppe Forciniti, rimasti orfani della mamma lo scorso novembre e affidati ai nonni, possono a buon diritto pensare che sono baci e abbracci, e non solo soldi, i 33.560,19 euro che oggi sono stati trasferiti sul loro conto» fa sapere Gianni Giugovaz, ex sindaco. L'operazione é avvenuta nella filiale di San Quirino della BccPn Monsile alla presenza del nonno affidatario Giacomo e di Gianni Giugovaz che da sindaco si era attivato in prima persona per rendere possibile e garantire l'operazione. «A tutti coloro che hanno aderito alla raccolta fondi va la gratitudine profonda dei piccoli, dei loro nonni, dei sindaci e dei parroci di Roveredo in Piano e San Quirino», aggiunge Giugovaz che nell'occasione annuncia anche di volersi fare promotore di un'ulteriore iniziativa che verrà portata all'attenzione di Claudio Colussi, commissario di San Quirino. Ossia che «fino al raggiungimento della maggiore età dei due bambini, venga istituito per il 25 novembre, data della morte della loro mamma, una giornata di vicinanza e affetto. La proposta è che ogni anno la comunità locale in quel giorno sia invitata a donare qualcosa e versarlo sui conti correnti dei due ragazzi» conclude Giugovaz.
I conti correnti intestati ai due giovanissimi sono IT11 L083 5665 0800 0000 0069 515 e IT39 O083 5665 0800 0000 0069 518 ed è possibile continuare a effettuare versamenti. I due bambini sono stati affidati ai nonni materni Giacomo e Annunziata, dopo che la Procura dei minori di Trieste aveva sospeso la patria potestà al padre.

La vittima 

Ultimo aggiornamento: 10:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA