Da lunedì il Fvg riapre. Fedriga: "Faccio ripartire anche piscine e palestre"

Lunedì 11 Maggio 2020 di Redazione
Il presidente del Fvg, Massimiliano Fedriga

TRIESTE - Non solo bar, ristoranti e commercio al dettaglio, come previsto dall'esito della trattativa tra Stato e Regioni che si è conclusa pochi minuti fa. Il presidente del Fvg, Massimiliano Fedriga, ha annunciato di voler far ripartire in autonomia - e sempre da lunedì - anche le palestre e le piscine, pur rispettando con rigore tutte le misure di sicurezza che sono già disponibili. "D'accordo con il governo - ha detto il governatore - voglio ampliare al massimo il raggio delle riaperture da lunedì. Sono soddisfatto dell'esito del colloquio con il governo. Ha pagato il lavoro di mediazione, ma anche l'aver alzato i toni quando è stato necessario".

A margine dei lavori del consiglio regionale Fedriga ha confermato l'invio al governo della proposta sulle riaperture delle attività. Su palestre e piscine ci sarà un confronto con Roma. Il documento include gli stabilimenti balneari. Ci sono novità anche sulla possibilità di vedere persone diverse dai congiunti e su quella di passare da una regione a un'altra. "Da lunedì, a meno che il governo non abbia qualche idea, ma non mi risulta, di fatto, garantendo le regole comportamentali come mascherina e il distanziamento sociale, si può vedere anche il congiunto di nono grado. È una battuta per dire che non ci può essere una limitazione su chi si può vedere, ma bisogna dire come si approcciano almeno in questi primi mesi i rapporti interpersonali». Per Fedriga servono comunque «le dovute cautele, perché altrimenti rischiamo di vanificare tutti gli sforzi fatti finora che hanno permesso alla regione Friuli Venezia Giulia di essere tra le migliori d'Italia per il contenimento del virus".

Ultimo aggiornamento: 12 Maggio, 16:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA