Giovedì 22 Agosto 2019, 14:25

​«Ancora non ci credo»: fede di fidanzamento rubata restituita dopo 12 anni

PER APPROFONDIRE: fede rubata, nathalie santin
Nathalie Santin

di Emanuele Minca

SAN VITO (PORDENONE) - «Ancora non ci credo». L'insegnante Nathalie Santin aveva perso le speranze dopo il furto subito a casa di vari oggetti preziosi tra cui una fedina di fidanzamento, ma incredibilmente grazie a un articolo del Gazzettino e alla memoria di una giornalista l'ha ritrova dopo 12 anni. Quando si dice la speranza è l'ultima a morire... Questa bella storia è venuta a galla grazie allo scrupolo del comandante della Polizia locale di San Vito, Achille Lezi, a un appello scritto sul giornale e alla giornalista del Gazzettino, che conosce da tempo i protagonisti, i cui nomi erano incisi nella fedina, la quale ha chiamato gli interessati. Di quella fedina si era persa traccia nel 2007. Era stata rubata dall'abitazione dei Santin a San Vito. Ma poco tempo dopo il furto, era stata ritrovata a terra in centro storico, probabilmente persa dai ladri. Da allora era rimasta chiusa in un cassetto al c
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
​«Ancora non ci credo»: fede di fidanzamento rubata restituita dopo 12 anni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti