Una conoscenza nata su Facebook
si trasforma in incubo-stalker

PER APPROFONDIRE: facebook, processo, stalker
Una conoscenza nata su Facebook  ​si trasforma in incubo-stalker

di Cristina Antonutti

SESTO AL REGHENA - Un’amicizia nata su Facebook ha stravolto la quotidianità di una famiglia di Sesto al Reghena.

La figlia, 18 anni, per mesi è stata tormentata da un trentaquattrenne di Gruaro che si era perdutamente innamorato di lei. Inutile l’obbligo di dimora in provincia di Venezia ottenuto dalla Procura. Le molestie sono cessate soltanto quando l’uomo è stato arrestato (dopo 20 giorni in cella, ha ottenuto i domiciliari).



La ragazza ha confermato che l’amicizia era nata su Facebook. «Voleva conoscermi - ha spiegato - e sono andata a casa sua. Eravamo solo amici, si parlava e mi faceva ascoltare musica. Un giorno lui pubblicò du Facebook che ero la sua morosa, non era vero». Lei ha cercato di fargli capire che erano soltanto amici e ha cominciato a prendere le distanze. La reazione del trentaquattrenne non si è fatta attendere. Telefonate a ogni ora del giorno e della notte sia sul cellulare sia sul numero di casa. «Suonava il campanello di casa nostra e poi scappava - ha riferito la vittima - Mi inseguiva ovunque. Gli ho detto di lasciarmi stare e gli ho mandato anche una lettera per dirgli che se non la smetteva andavo avanti per vie giudiziarie».

Ma lui non ha smesso.



Il processo sarà arricchito da una perizia psichiatrica sulla capacità di intedere e volere dell’imputato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 29 Luglio 2015, 12:16






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Una conoscenza nata su Facebook
si trasforma in incubo-stalker
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2015-07-29 18:25:09
mi vien da ridere,basta cambiare numero cellulare e bloccare il numero sul fisso,ma comunque essere molto prudenti prima di andare a casa di qualcuno,mentre mi sembra che ci cadano sempre e poi vogliano proprio che questi maniaci le inseguano,contente loro