Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Sequestrò e violentò una ragazza
Stupratore seriale, nuovo arresto

Martedì 23 Dicembre 2014
Souliah Taoufik era fuggito dal carcere di Pordenone
6
PORDENONE - Sequestro di persona e violenza sessuale: sono le accuse mosse nel provvedimento cautelare notificato in carcere dai carabinieri di Venezia a Swilah Tawfik, il tunisino di 28 anni che aveva sequestrato e violentato una giovane subito dopo essere evaso dalla casa circondariale di Pordenone, il 15 ottobre scorso.



Le indagini si sono concluse con accertamenti scientifici che hanno confermato la presenza di tracce biologiche sull'auto del sequestro e sui vestiti della vittima.



La donna sequestrata a Pordenone mentre stava salendo sull'auto in un parcheggio nel centro città era poi stata rilasciata a Scorzè (Venezia) e l'evaso arrestato a Padova. Il provvedimento è stato emesso dal Gip di Venezia. Twufik è già in carcere per altra causa. Per l'evasione dal carcere di Pordenone è già stato processato e condannato a una pena di due anni di reclusione.
Ultimo aggiornamento: 13:08

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci