Pordenone, all'esame per la patente con microtelecamera e auricolari: due donne denunciate per truffa

Venerdì 30 Settembre 2022 di Redazione Web
I dispositivi sequestrati
4

PORDENONE - Gli agenti della Stradale di Pordenone, vestiti in borghese, hanno presenziato, insieme ai funzionari della motorizzazione, ad una seduta d'esame di guida teorico, scoprendo due donne, intente a manipolare la seduta di esame. Gli agenti, infatti, sono stati insospettiti dal comportamento anomalo delle candidate e dall'insolito rigonfiamento dei loro vestiti. Le donne continuavano a portare le mani all'altezza del colletto della giacca e tenevano una postura innaturale, quasi a voler nascondere qualcosa.

Al termine dell'esame, perciò, le candidate sono state invitate dagli agenti a consegnare i giubbotti. A questo punto la scoperta. Le giovani donne, prima di presentarsi all'esame, avevano nascosto all'interno dei rispettivi giacconi una chiavetta usb munita di microtelecamera, che permetteva di inviare le immagini delle domande d'esame e un microfono a batteria per comunicare con l'esterno. Da quanto poi è emerso, le "risposte" venivano fornite alle candidate attraverso un auricolare che le stesse avevano nell'orecchio. In tale contesto, gli agenti hanno proceduto al sequestro dei congegni e denunciato alla Procura di Pordenone le giovani per truffa aggravata ai danni dello Stato.

Ultimo aggiornamento: 18:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci