«È un gatto zuccone, aiuto»: micio salvato nella notte dai pompieri

«È un gatto zuccone, aiuto»: micio salvato nella notte dai pompieri

di Paola Treppo

PORDENONE - Di scendere dal tetto non ne voleva proprio sapere quel testone di un micio. La padrona, una donna di 60 anni di Pordenone, l'aveva visto salire sulle coperture di casa intorno alle 10 di mattina di ieri, in compagnia dell'altro suo amico peloso. Siamo in via Cesare Abba e la donna le prova tutte per tirarlo giù da sola: lo invoglia con le crocchette, lo chiama. Niente da fare.

Dal tetto di questo edificio residenziale, a due piani, il micio vuole restarci a tutti i costi. Il secondo gatto, dopo poco, scende abilmente in autonomia mentre l'altro, più testardo, si accoccola su una matovana. Nella copertura c'è anche una botola ma la signora non intende affatto usarla per un'operazione di recupero "fai da te", è troppo pericolosa. Così aspetta e passano le ore. Sono le 22 di ieri sera, mercoledì 24 gennaio, quando la donna, esasperata e preoccupata per il suo micio ancora sul tetto, decide di chiamare i vigili del fuoco. 

«Aiutatemi voi, il mio gatto è proprio uno zuccone, non vuole scendere». I pompieri partono dal Comando di via Interna e arrivano sul posto. Il gattino, che ha un carattere tutto suo, come ogni felino, del resto, è a un'altezza di circa sei metri. Non serve l'autoscala. I vigili raggiungono in sicurezza il tetto appoggiando una scala al muro e tentano di acchiappare il gatto. Ecco che allora, forse impressionato da quegli uomini in "divisa", il peloso fa un rapido balzo e scede da solo dal tetto, saltando da una tettoia all'altra. La padrona se lo riprende, lo rimprovera un pochino e poi lo riempie di coccole; lo sfama perché non ha mangiato per tutto il giorno. Poi tutti a dormire. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 25 Gennaio 2018, 11:42






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«È un gatto zuccone, aiuto»: micio salvato nella notte dai pompieri
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-01-25 12:23:10
massimo rispetto per i gatti: ugnuno ha un carattere ed un modo di fare suo. A volte sono esasperanti ma riescono a farsi perdonare. Stessa situazione con i bipedi anche se è sempre più difficile perdonarli